Renzi: “Subito il MES sanitario, nei palazzi troppe chiacchiere”. Ma lui è ovunque

Alessandro Cipolla

04/01/2021

01/06/2021 - 11:23

condividi

Matteo Renzi ha invocato l’attivazione subito del MES sanitario durante il Tg5, mentre stamattina è uscita una sua altra intervista al Corriere della Sera: chiede meno chiacchiere dai palazzi romani, ma lui e gli esponenti di Italia Viva imperversano da settimane su ogni media.

Renzi: “Subito il MES sanitario, nei palazzi troppe chiacchiere”. Ma lui è ovunque

Soltanto per quanto riguarda la giornata di oggi è stato intervistato dal Tg5 e dal Corriere della Sera, senza contare la recente ridda di dichiarazioni dei suoi deputati e senatori, ma per Matteo Renzi è nei palazzi romani che si starebbero facendo troppe chiacchiere.

Nei palazzi romani si smetta di chiacchierare e si diano più soldi per la sanità con il MES - ha affermato l’ex premier durante il Tg5 - Questo è il momento per dare risposte concrete ai cittadini su vaccini, economia e scuola”.

Un affondo non casuale quello del leader di Italia Viva sul MES sanitario, visto che è l’unico punto irricevibile per Giuseppe Conte nel papello di richieste avanzate dai renziani e contenute nel piano alternativo per il Recovery Plan denominato Ciao.

Con Palazzo Chigi che sarebbe disposto ad accettare alcuni dei punti sollevati da IV, compreso si vocifera il cedere la delega ai servizi segreti, se Matteo Renzi vorrà ugualmente innescare una crisi di governo è senza dubbio il MES sanitario il grimaldello giusto da utilizzare.

A Palazzo Chigi c’è un Presidente del Consiglio alla volta e si chiama Conte - ha commentato Renzi riguardo la possibile crisi sempre al Tg5 - Draghi è una persona straordinaria per questo Paese e devo dire che ha dato suggerimenti molto giusti".

Per il numero uno di Italia Viva infatti Draghi «dice fate debito, ma fate debito buono», invece “abbiamo messo più soldi per il cashback in un anno che per i giovani nei prossimi sei anni”.

Iscriviti a Money.it