Non è chiaro quando verrà ufficialmente interrotta, ma la Renault Twingo di terza generazione, originariamente introdotta nel 2014 e aggiornata nel 2019, sarà l’ultima per questo modello. E’ stato l’amministratore delegato dell’azienda, Luca de Meo, a confermare a LeMonde che «è un peccato rinunciare a questo tipo di veicolo, ma che le piccole auto a combustione spariranno con le nuove regole del gioco».

Renault Twingo dice addio: non arriverà una nuova generazione

Ovviamente il numero uno di Renault si riferisce ai futuri standard sulle emissioni dell’Europa, Euro 7 che entreranno in vigore nel 2025 e che apriranno le porte all’eliminazione totale delle auto motorizzate solo a combustione interna. Questo però non significa che la casa francese abbandonerà quel segmento di mercato.

Infatti è stato confermato che la Renault Twingo verrà interrotta per far posto a un’auto di produzione basata sul prototipo Renault 5. La notizia è stata data da Yann Chénot, portavoce della Renault, che ai microfoni di CarScoops ha affermato che la Twingo verrà interrotta per far posto a un’auto di produzione basata sul prototipo Renault 5.

Ricordiamo che Renault Twingo è considerata come uno dei modelli più iconici della casa automobilistica francese. La famosa vettura, che soprattutto in Francia da anni risulta essere l’auto più venduta, dirà addio al mercato dopo 28 anni di fedele servizio. Twingo è una delle auto francesi di maggior successo con più di 2,5 milioni di copie vendute solo per la prima versione.

Come la Mini, il Volkswagen Maggiolino e la Fiat 500, la Renault Twingo ha caratterizzato la sua epoca. Ha rivoluzionato il segmento delle city car con il suo stile tondeggiante ed unico e con i suoi fari, che le hanno fatto guadagnare il soprannome la «rana» quando è stata lanciata nel lontano 1993. Nonostante le sue ridotte dimensioni (3,5 metri), la city car di Renault si è sempre contraddistinta per un interno ampio e confortevole.