Quanto vale il business della cannabis in Italia

Alessandro Cipolla

15 Settembre 2021 - 15:13

condividi

In Italia si torna a discutere di depenalizzazione della cannabis dopo l’avvio della raccolta firma per un referendum: ecco quanto vale nel nostro Paese il mercato illegale di hashish e marijuana.

Quanto vale il business della cannabis in Italia

Procede a ritmo spedito la raccolta firme per il referendum sulla cannabis, che prevede la depenalizzazione della coltivazione e l’eliminazione delle pene detentive eccezion fatta per il traffico illecito.

In pochi giorni grazie alla possibilità di firmare anche online tramite SPID, sono state raccolte oltre 300.000 firme: per il disco verde al referendum si dovrà arrivare ad almeno 500.000 entro il 30 settembre.

Un successo che ha messo in allerta il Parlamento, dove da tempo giacciono ferme nel proverbiale cassetto alcune proposte di legge sul tema della depenalizzazione della cannabis. Visto il successo dell’iniziativa referendaria, non è detto che la politica possa decidere di muoversi autonomamente.

Ma quanto vale in Italia il mercato illegale della cannabis? Stando ai vari rapporti pubblicati dal Dipartimento delle Politiche Antidroga, il traffico di hashish e marijuana nel nostro Paese è un business capace di rendere miliardi di euro ogni anno.

Cannabis: quanto vale il mercato illegale in Italia

Il dibattito sulle droghe leggere in Italia va avanti ormai da decenni, con i Radicali che da sempre hanno fatto della depenalizzazione della marijuana uno dei propri cavalli di battaglia: come dimenticare la provocazione di Marco Pannella che, durante un comizio in via del Corso, iniziò a distribuire gratuitamente bustine di hashish.

Uno dei motivi di fondo di questa campagna è quello relativo alla criminalità organizzata, con le varie Mafie che da sempre traggono enormi guadagni dalla gestione del traffico delle sostanze stupefacenti.

Stando al rapporto 2021 fatto al Parlamento dal Dipartimento delle Politiche Antidroga, che si riferisce al 2020, nel nostro Paese il mercato della droga ha generato attività economiche per un totale di 16,2 miliardi.

Rapporto DPA 2021
Relazione annuale al Parlamento

Nonostante la pandemia e il lockdown che ha interessato numerosi mesi dello scorso anno, si tratta di una cifra in aumento rispetto al passato: giusto per fare un esempio, nel 2016 il valore totale era stimato in 14 miliardi.

Nel 2020 stando al DPA lo spaccio di hashish e marijuana ha rappresentato il 39% del totale del traffico degli stupefacenti, con il mercato delle droghe leggere che così ha avuto un valore pari a 6,3 miliardi.

Un fiume di denaro che fa ricca la criminalità organizzata, con il referendum sulla cannabis che potrebbe essere nelle intenzioni dei promotori una sorta di grimaldello per provare a scardinare questo monopolio in mano alle Mafie.

Iscriviti a Money.it