Quanti sono i miliardi russi depositati nei conti bancari in Svizzera? La cifra è da capogiro

Redazione

18/03/2022

18/03/2022 - 17:48

condividi

La nostra indagine parte da una premessa molto semplice: alla fine del 2020, le somme depositate nelle banche della Confederazione da clienti esteri ammontavano a circa 3’400 miliardi di franchi.

Quanti sono i miliardi russi depositati nei conti bancari in Svizzera? La cifra è da capogiro

Sono almeno un centinaio i nomi delle personalità e società russe finite nel mirino della Segreteria di Stato dell’Economia in Svizzera. Ministri, membri della Duma, oligarchi e più di 50 aziende.
Per tutti, la Svizzera ha disposto il congelamento dei conti bancari e in più, le banche del Paese sono chiamate a dichiarare tutti i conti appartenenti a clienti russi non residenti in Svizzera qualora superino i 100’000 franchi. Una scelta drastica, che anticipa ricadute negative sul PIL del Paese rossocrociato.

Congelati miliardi di capitali

Premettiamolo subito: non esistono cifre precise circa l’entità dei depositi della clientela russa negli istituti elvetici. Questo perché solitamente la Banca nazionale svizzera (BNS) rende noti i dati globali, senza riferimenti specifici a depositi appartenenti a persone di nazionalità straniera.
Comunque sia, alla fine del 2020, le somme depositate nelle banche della Confederazione da clienti esteri ammontavano a circa 3’400 miliardi di franchi.
Di questi - stando poi alle voci raccolte dal Neue Zürcher Zeitung (NZZ) - la clientela russa rappresenterebbe una percentuale tra l’1 e il 5%. Che corrisponde ad una quota compresa tra i 34 e i 170 miliardi di franchi, tradotto in euro corrisponde quasi all’equivalente.
Le attività finanziare includono depositi di titoli, ma anche depositi dei clienti e fiduciari.

Certezza svizzera

In un rapporto datato novembre 2021, l’Ambasciata svizzera di Russia riportava:

“La piazza finanziaria svizzera gode tradizionalmente di grande popolarità tra le banche, gli investitori e i risparmiatori russi. Per anni, la Svizzera è stata di gran lunga la destinazione più importante al mondo per i russi facoltosi per gestire i loro beni”.

L’eccellente reputazione del centro finanziario, la certezza del diritto, la stabilità politica e la sua neutralità sono sempre stati per i clienti russi dei fattori attrattivi nei confronti degli istituti elvetici. Nel 2020 infatti è stato registrato un record di trasferimenti di beni di persone residenti in Russia su conti svizzeri: 2,5 miliardi di dollari. Una tendenza proseguita nel 2021: solo nei primi due trimestri, si è raggiunta una somma di 1,8 miliardi.

Argomenti

# Russia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO