Quali aziende guadagnano di più dalla guerra?

Giorgia Bonamoneta

20 Marzo 2022 - 13:38

La guerra è un business e molte aziende fatturano miliardi tra sicurezza e vendita di armi. Ecco quali sono le aziende che guadagnano di più dalla guerra.

Quali aziende guadagnano di più dalla guerra?

Si sente dire spesso che la guerra genera profitto, aumenta i posti di lavoro e rimette in moto l’economia. Guardandoci intorno sembra stia avvenendo il contrario - a partire dalla crisi energetica e dalle aziende costrette alla cassa integrazione -, ma questa convinzione non è del tutto sbagliata e ci sono aziende che dalla guerra, in particolare ora con la guerra in Ucraina, stanno guadagnando molto.

Il mercato dei mercenari e delle milizie private è un mercato fuori controllo, scrive Il Sole 24 Ore, che deve ancora trovare la sua strada legislativa, ma sicuramente non ha problemi ad avere una “posizione fiscale”, per così dire. Le stime dei guadagni delle aziende non sono sempre precise, ma l’unità di misura è, ovviamente, il miliardo. Così un gruppo di ricerca dice 240 miliardi, un altro dice 457 miliardi e parte la gara al numero più grosso.

Un dato è però piuttosto chiaro: il guadagno delle aziende implicate nella guerra, dal mercato dei mercenari a quello delle armi e della difesa, è destinato a crescere.

La guerra fa arricchire le milizie private: un settore mai in crisi

La guerra non è mai un settore in crisi. Basti pensare che dal 2000 a oggi la spesa militare dei Paesi è aumentata praticamente ovunque. Un esempio sicuramente ben noto è quello degli Stati Uniti. Nel 2000 il budget dedicato alle spese militari era di 320 miliardi di dollari, nel 2022 si è passati a 754 miliardi, ovvero il 10% del budget federale.

Non sono solo i governi delle superpotenze ad allargare la spesa per la “difesa”. Ci sono aziende che investono nella guerra e nella sicurezza. Secondo il Freedonia Group, un
gruppo di ricerca aziendale internazionale, queste aziende aumenteranno i loro guadagni di almeno il 3,6% all’anno. Vuol dire che nel 2024 il fatturato di queste aziende sarà di almeno 263 miliardi di dollari.

I miliardi appena citati deriverebbero da alcune voci in fattura, quella della “sorveglianza” per esempio, ma anche “integrazione dei sistemi” e “investigazioni private”. Non sono però calcolati i guadagni del mercato tech: robot, droni, cyber security.

Un’altra società si è spinta ad analizzare il mercato. Visiongain, una società di intelligence, ha previsto una crescita esponenziale del mercato della vigilanza: 7,4% annui fino al 2030. In questa analisi si aggiungono voci alla fattura quale sicurezza terreste, marittima e duello terra-mare.

Con questi nuovi dati il fatturato delle aziende che guadagnano dalle guerre passa, ipoteticamente, da oltre 200 miliardi a 473,3 miliardi nel 2030.

Quali aziende guadagnano di più dalla guerra?

Se ogni ricerca produce i propri dati sulle percentuali future di guadagno, è scontato che anche le aziende con più guadagni nel settore subiscono delle variazioni. Per esempio secondo Freedonia Group le prime 5 aziende per fatturato sono:

  • Adt
  • Allied Universal
  • G4S
  • Prosegur
  • Securitas AB

La scorsa estate, come riporta Il Sole 24 Ore, l’analista americano Robert H.Perry ha aggiornato però la lista con i dati del bilancio di fine 2020:

Azienda Fatturato
Securitas 9 miliardi $
G4S 9 miliardi $
Allied Universal (mercato domestico) 9 miliardi $
Prosegur 4,1 miliardi $
Garda World 2,8 miliardi $

Un anno dopo, il 6 aprile 2021, Allied Universal ha acquistato G4S, diventando così il più grande gruppo di sicurezza al mondo, con un fatturato di 18 miliardi di dollari all’anno. A queste si dovrebbero aggiungere tutte le altre aziende che forniscono operazioni militari, come Academi, Booz Allen Hamilton, Caci international, DynCorp, Erinys international e diverse altre.

Il mercato delle armi: le aziende che guadagnano di più

Sicurezza e milizie private guadagno molto, ma non sono certo le uniche. Dopotutto queste dovranno pur tenere imbracciato un fucile. Si è calcolato che al mondo sono presenti 1 miliardo di armi, un arma ogni 7 persone.

Le aziende nella top 5 che fatturato di più al mondo sono tutte statunitensi, a seguire si tovano 3 cinesi e una inglese:

  • Lockheed Martin
  • Raytheon Technologies
  • Boeing
  • Northrop Grumman
  • General Dynamics
  • Aviation Industry Corporation of China
  • Bae Systems
  • China North Industries Group Corporation Limited
  • L3HARRIS
  • China State Shipbuilding Corporation Limited

L’Italia si attesta al 12 esimo posto con la Leonardo. Lockheed Martin e Boeing sono industrie aerospaziali, ma gran parte del loro fatturato deriva dalle vendite della spesa militare. Solo le statunitensi portano a casa un fatturato complessivo di 166 miliardi di dollari. Insomma, la guerra è un vero e proprio business.

Argomenti

# Guerra

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Correlato

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo