Proroga bonus assunzioni Sud 2017, ultime novità Legge di Bilancio

Francesco Oliva

7 Ottobre 2016 - 13:15

condividi

Ipotesi proroga bonus assunzioni 2017 esclusivamente per le aziende del Sud: ecco le ultime novità allo studio del Governo per la prossima Legge di Bilancio 2017.

Proroga bonus assunzioni Sud 2017, ultime novità Legge di Bilancio

Bonus assunzioni anche nel 2017? Probabilmente si, ma solo al Sud. E’ quanto si apprende da fonti governative: il bonus occupazionale per incentivare le assunzioni a tempo indeterminato verrà prorogato esclusivamente per le imprese operanti nel Mezzogiorno.
Il mezzo utilizzato sarebbero i fondi europei destinati ai lavoratori che si trovano in situazioni di difficoltà oggettiva, determinata dalla fascia d’età di appartenenza e dal settore di operatività.

Parallelamente, il Governo Renzi sta studiando la possibilità di inserire nella prossima Legge di Bilancio 2017 anche la decontribuzione generalizzata (come quella 2014-2015) ma con un’ ulteriore riduzione.

Si discute quindi ancora della resa di questo tipo di incenviti: il bonus assunzioni 2017, secondo alcuni economisti, continuerebbe a drogare il mercato con assunzioni consentite quasi esclusivamente dalla presenza di questo tipo di agevolazioni fiscali. Ecco nel dettaglio le ultime novità in materia di proroga bonus assunzioni 2017.

Proroga bonus assunzioni 2017 solo al Sud? Soggetti destinatari

Il Governo Renzi sta studiando la possibilità di una proroga del bonus assunzioni 2017 rivolta solo al Sud. Al di là delle considerazioni sull’equità e la correttezza formale di un eventuale provvedimento di questo tipo, ci si chiede come l’Esecutivo intenda finanziare questo tipo di provvediemento.

L’ipotesi più accreditata è valorizzare i fondi europei consentendo il finanziamento del bonus assunzioni 2017 da inserire nella prossima Legge di Bilancio per i seguenti soggetti destinatari:

  • lavoratori under 25;
  • lavoratori over 50;
  • lavoratori svantaggiati.

Il costo - finanziato dai fondi europei - sarebbe pari a circa 200 milioni di euro.

Proroga bonus assunzioni 2017 solo al Sud: agevolazione sui percorsi di alternanza scuola-lavoro

Il bonus assunzioni 2017 sarebbe poi inserito in un pacchetto più ampio comprendente importanti agevolazioni per le aziende che offrono percorsi di alternanza scuola-lavoro.

L’ipotesi al momento più accreditata è la possibilità di uno sgravio contributivo-bonus assunzioni 2017 destinato solo a questo tipo di percorsi che potrebbe essere di durata triennale e fino a 8.060 euro annui (esattamente come nel 2015, primo anno di applicazione della decontribuzione piena sui nuovi assunti con i nuovi contratti a tutele crescenti introdotti dal Jobs Act).

Tale agevolazione, verrebbe introdotta nella prossima Legge di Stabilità esclusivamente nei casi in cui l’impresa - entro sei mesi dal termine del percorso formativo - assumerà stabilmente la risorsa considerata.

L’obiettivo del Governo è quello implementare il percorso di formazione duale e l’alternanza scuola lavoro.

Per gli studenti delle scuole superiori l’attuale normativa prevede l’obbligo di ingresso in azienda a partire dalle terze classi, per almeno 400 ore complessive nel triennio negli istituti tecnici e professionali, che scendono a 200 ore nei licei. Tuttavia, spesso le scuole denunciano le difficoltà di individuare aziende ovvero di individuarne adatte al percorso formativo-professionalizzante che la Legge prevede di realizzare.

Per gli studenti universitari, invece, l’ingresso sul mercato del lavoro è legato al doppio binario:

  • tirocini formativi e di orientamento extracurriculari, svolti da soggetti che abbiano conseguito un titolo entro e non oltre i 12 mesi, finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l’occupabilità dei giovani nella transizione scuola lavoro. Non potranno durare più di sei mesi;
  • tirocini curriculari promossi dalle stesse università, svolti all’interno di un percorso formale di istruzione o formazione.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it