Pirelli: Intesa Sanpaolo punta al 10% di Camfin

Secondo le indiscrezioni riportate dalla stampa specializzata, Intesa Sanpaolo starebbe valutando l’acquisto di un 10% di Camfin, la holding titolare dell’11,4% di Pirelli.

Pirelli: Intesa Sanpaolo punta al 10% di Camfin

Intesa Sanpaolo starebbe trattando l’acquisizione del 10% di Camfin, che controlla l’11,4% di Pirelli. È quanto si legge nell’edizione odierna de “Il Sole 24 Ore”. Anche se al momento non ancora sarebbero state definite le modalità dell’operazione, i ben informati parlano di un coinvolgimento di Banca IMI, l’investment bank del gruppo.

L’operazione, che farebbe seguito all’uscita dall’azionariato di Carlo Acutis e del fondo Manzoni, partecipato in minoranza dalla stessa Intesa Sanpaolo, farebbe rinascere il blocco bancario con UniCredit.

A poco più di un’ora dall’avvio degli scambi, il titolo ISP sul listino di Piazza Affari segna un rialzo di 0,0216 euro portandosi a 1,9534, +1,12% sul dato precedente, mentre Pirelli avanza di 0,062 a 6,388 euro (+0,98%).

Camfin si sdoppia

A metà mese Camfin si è sdoppiata per mettere ordine nelle partecipazioni industriali: da una lato la divisione gomme Consumer, concentrato in Pirelli, e dall’altro quello degli pneumatici per uso industriale con Prometeon Tyre Group.

Tramite l’operazione, è nata una nuova società, Camfin Industrial, interamente controllata da Camfin, a cui è stata affidata la gestione della partecipazione in Prometeon. All’atto pratico è stato replicato quanto realizzato con Pirelli, dove le attività consumer sono separate da quelle industriali.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories