Pirelli: Intesa Sanpaolo punta al 10% di Camfin

Secondo le indiscrezioni riportate dalla stampa specializzata, Intesa Sanpaolo starebbe valutando l’acquisto di un 10% di Camfin, la holding titolare dell’11,4% di Pirelli.

Pirelli: Intesa Sanpaolo punta al 10% di Camfin

Intesa Sanpaolo starebbe trattando l’acquisizione del 10% di Camfin, che controlla l’11,4% di Pirelli. È quanto si legge nell’edizione odierna de “Il Sole 24 Ore”. Anche se al momento non ancora sarebbero state definite le modalità dell’operazione, i ben informati parlano di un coinvolgimento di Banca IMI, l’investment bank del gruppo.

L’operazione, che farebbe seguito all’uscita dall’azionariato di Carlo Acutis e del fondo Manzoni, partecipato in minoranza dalla stessa Intesa Sanpaolo, farebbe rinascere il blocco bancario con UniCredit.

A poco più di un’ora dall’avvio degli scambi, il titolo ISP sul listino di Piazza Affari segna un rialzo di 0,0216 euro portandosi a 1,9534, +1,12% sul dato precedente, mentre Pirelli avanza di 0,062 a 6,388 euro (+0,98%).

Camfin si sdoppia

A metà mese Camfin si è sdoppiata per mettere ordine nelle partecipazioni industriali: da una lato la divisione gomme Consumer, concentrato in Pirelli, e dall’altro quello degli pneumatici per uso industriale con Prometeon Tyre Group.

Tramite l’operazione, è nata una nuova società, Camfin Industrial, interamente controllata da Camfin, a cui è stata affidata la gestione della partecipazione in Prometeon. All’atto pratico è stato replicato quanto realizzato con Pirelli, dove le attività consumer sono separate da quelle industriali.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.