Piazza Affari: Leonteq lancia 3 nuovi Express Certificate Worst of su azioni Usa e italiane

Sbarcano oggi sul mercato EuroTLX di Borsa Italiana tre nuovi Express Certificate Worst of, quotati dall’emittente svizzera Leonteq Securities. Tutti i dettagli.

Piazza Affari: Leonteq lancia 3 nuovi Express Certificate Worst of su azioni Usa e italiane

Inizio di 2018 all’insegna del dinamismo per Leonteq Securities. L’emittente svizzera, sbarcata in Italia con i suoi certificati d’investimento nel corso del 2017, ha quotato quest’oggi sul mercato EuroTLX di Borsa Italiana tre nuovi Express Certificate Worst of.

Il valore complessivo dell’emissione è pari a 30 milioni di euro, 10 per ogni certificato, e si caratterizza per la possibilità offerta agli investitori di ottenere un premio condizionato mensile dell’1% nel corso dei due anni di vita degli strumenti. Qualora l’investitore ottenga ogni mese il suo coupon, il rendimento annualizzato lordo sarebbe pari al 12%.

Salvo la possibilità che i Certificate scadano anticipatamente, la data di scadenza finale dei Certificate è stata fissata il 29 gennaio 2020. Il 24 gennaio 2020 sarà invece l’ultimo giorno in cui sarà possibile negoziare sul mercato secondario i Certificate e giorno in cui l’emittente rileverà i prezzi di riferimento finale dei sottostanti alla chiusura delle contrattazioni.

Il prezzo di emissione dei nuovi prodotti Leonteq è di 1.000 euro a Certificate. Dei tre Express Certificate Worst of collocati, due hanno come sottostanti aziende tecnologiche americane e uno alcune delle più importanti blue chip italiane.

Gli Express Certifcate Worst of su azioni Usa: caratteristiche

Il primo Certificate quotato da Leonteq Securities è l’Express Certificate Worst of composto dai titoli AMD, Intel e Nvidia (link alla pagina del prodotto). Con ISIN CH0396947019, questo strumento ha tra le sue specificità l’opzione Quanto EUR che consente agli investitori europei di coprirsi dal rischio cambio cui sarebbero esposti investendo direttamente nelle azioni delle tre società, negoziate in dollari Usa.

La peculiarità più interessante di questo Certificate è nella possibilità data all’investitore di ottenere ogni mese un premio dell’1% sul prezzo nominale del Certificato qualora le quotazioni del titolo con la performance peggiore tra i tre titoli azionari che compongono il basket valga almeno il 65% del prezzo di riferimento rilevato il 24 gennaio scorso. La prima data di rilevazione si avrà il prossimo 26 febbraio, con pagamento del coupon il 1° marzo 2018.

Un’altra caratteristica di questo strumento è la possibilità di scadere anticipatamente dalla terza data di rilevazione, fissata per il 26 aprile 2018, qualora il valore di quotazione del peggiore tra i titoli AMD, Intel e Nvidia valga almeno il 100% del valore nominale rilevato il 24 gennaio.

Se la possibilità di incassare mensilmente un coupon dell’1% rende questa tipologia di strumento adatta agli investitori alla ricerca di un flusso cedolare costante, proprio l’opzione autocallable, così come è stata strutturata da Leonteq, strizza l’occhio anche alla possibilità di ruotare i propri investimenti con maggiore velocità. Questo elemento consente di incrementare il rendimento composto potenzialmente ottenibile dagli investitori.

Le possibilità che il Certificate scada anticipatamente aumentano con il passare del tempo. La struttura fissata da Leonteq vede infatti scendere nel corso della vita dello strumento il livello di scadenza anticipata dal 100% del prezzo di riferimento iniziale, valido dal terzo mese di vita del Certificate per le prime 5 rilevazioni, al 95% delle successive 5.

Prima della scadenza naturale del Certificate l’emittente ha previsto altri due tagli del livello di scadenza anticipata, posto al 90% del prezzo di riferimento iniziale per il periodo 25 febbraio - 24 giugno 2019 e all’85% dal 24 luglio 2019 al 24 gennaio 2020.

Da non trascurare un altro elemento che caratterizza questa nuova emissione di Cerificate: l’effetto memoria cui sono soggetti i Coupon. Se a una data di rilevazione mensile il valore del peggiore dei sottostanti del basket dovesse valere meno del 65% del prezzo rilevato in fase di emissione, l’Express Certificate Worst of non pagherebbe il premio.

Grazie all’opzione memoria l’investitore potrà tuttavia ottenere il pagamento del o dei coupon precedentemente non pagati qualora a una delle date di rilevazione successive il peggiore sottostante del basket valesse almeno il 65% del prezzo rilevato alla chiusura delle contrattazioni del 24 gennaio 2018.

La struttura del secondo Express Certificate Worst of quotato da Leonteq è del tutto simile. Avente come sottostanti i titoli di Facebook, Microsoft, Netflix e l’ADR su Alibaba Group (link alla pagina prodotto), questo certificato, il cui ISIN è CH0396947035, si discosta solamente per il valore cui è stata posta la Barriera, posta al 50% del prezzo di riferimento iniziale. Essendo di stampo europeo, l’emittente rileverà il verificarsi o meno dell’evento Barriera solo alla data di scadenza del Certificate. La Barriera dell’Express Certificate Worst of su AMD, Intel e Nvidia è invece stato fissato al 50% del prezzo di riferimento iniziale.

Gli Express Certifcate Worst of su azioni italiane: caratteristiche

Nello strutturare la sua offerta, Leonteq ha pensato anche agli investitori più focalizzati sulle storie societarie italiane. Per questo motivo ha quotato un Express Certificate Worst of su azioni Enel, Fiat Chrysler Automobiles Group, Intesa Sanpaolo e Telecom Italia (link alla pagina del prodotto).

Rispetto ai due Express Certifcate Worst of su azioni americane, che si concentravano su titoli del comparto tecnologico, lo strumento su azioni italiane è caratterizzato da una netta diversificazione del settore di riferimento dei sottostanti. Poter inserire all’interno dello stesso basket titoli del comparto industriale, bancario, energetico e delle utility permette agli investitori di ridurre il rischio complessivo dell’impiego.

L’Express Certifcate Worst of di Leonteq su azioni Enel, Fiat Chrysler Automobiles Group, Intesa Sanpaolo e Telecom Italia ha ISIN CH0396947027, è acquistabile e negoziabile su EuroTLX e ha un livello Barriera, rilevato solo a scadenza e sul titolo con la peggiore performance, pari al 55% del valore rilevato alla chiusura delle contrattazioni dello scorso 24 gennaio.

Rispetto ai Certificate con sottostanti azioni Usa, questo strumento non gode dell’opzione Quanto. Per quanto riguarda invece la struttura complessiva del prodotto, l’Express Certifcate Worst of su azioni Enel, Fiat Chrysler Automobiles Group, Intesa Sanpaolo e Telecom Italia prevede a sua volta il pagamento condizionato di un premio mensile dell’1% qualora il peggiore dei sottostanti valga almeno il 65% del prezzo di riferimento iniziale e la possibilità di scadere anticipatamente nel corso dei 2 anni di vita del Certificate qualora alle date di rilevazione prestabilite il peggiore dei sottostanti valga almeno un determinato valore.

Argomenti:

Certificati Leonteq

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Leonteq

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Spread btp-bund 10y

131,4

+0,29% 19/02/2018