Permessi legge 104: possono essere fruiti prima del verbale di invalidità?

Lorenzo Rubini

16 Dicembre 2021 - 19:38

condividi

I permessi della legge 104 non possono essere fruiti prima che l’handicap grave sia stato riconosciuto al disabile.

Permessi legge 104: possono essere fruiti prima del verbale di invalidità?

L’INPS con il Messaggio n.93 del 13/01/2021 permette la fruizione dei permessi legge 104 a coloro che, in possesso dei requisiti sanitari, si trovino anche alla prima autorizzazione nel lasso di tempo che trascorre tra la scadenza del primo verbale e l’attesa per la revisione.

Rispondiamo alla domanda di una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno, ho presentato domanda d’invalidità civile per mia madre per cui dovrei beneficiare dei permessi per la legge 104. Leggevo che potrei chiederli in anticipo in attesa della risposta dell’ INPS che qualora.fosse negativa dovrei restituire. È vero?Grazie del servizio che offrite”.

Permessi legge 104

Le premetto fin da subito che per poter fruire dei 3 giorni di permesso mensile previsti dalla legge 104 non basta presentare domanda di invalidità civile ma è necessario presentare una domanda propria per la legge 104.

Non si tratta dello stesso beneficio infatti. L’invalidità civile certifica la perdita di capacità lavorativa di un cittadino assegnando un punteggio percentuale che tanto è più alto tanto più certifica la gravità dell’inabilità. La legge 104, invece, va a certificare l’handicap che la patologia invalidante comporta e, quindi, la difficoltà nello svolgimento degli atti della vita quotidiana, nell’inserimento sociale e lavorativo.

Trattandosi di due certificazioni distinte e separate non è detto che con il riconoscimento dell’invalidità civile venga riconosciuto anche l’handicap (che porta, appunto, ad aver diritto alla legge 104).

Inoltre i 3 giorni di permesso sono previsti soltanto quando al disabile è riconosciuto l’handicap grave con l’articolo 3, comma 3 della legge 104 (e non basta pertanto l’aritcolo 3, comma 1 per averne diritto). Questo per spiegarle che prima di ottenere un verbale in cui l’handicap è certificato nessuno la autorizzerà alla fruizione dei permessi mensili previsti dalla legge.

La notizia che riporta, infatti, riguarda coloro che, assistendo un familiare con handicap grave non hanno mai chiesto autorizzazione alla fruizione del permessi ma sono in possesso, però, di tutti i requisiti per vederseli riconoscere. In questo caso, anche per verbale scaduto in attesa di revisione viene concessa provvisoriamente la possibilità di fruire dei permessi e, nel caso l’handicap ed il diritto non dovessero essere confermati si dovrà procedere alla restituzione del beneficio fruito.

Pertanto prima di poter fruire dei permessi non solo deve attendere la certificazione dell’invalidità civile ma deve anche procedere a presentare richiesta per il riconoscimento della legge 104. Se a sua madre sarà certificato l’handicap grave, poi, potrà farsi autorizzare alla richiesta dei permessi mensili.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it