Pensione, come calcolo l’importo netto con la nuova IRPEF?

Lorenzo Rubini

10 Gennaio 2022 - 19:02

condividi

Quando viene accolta una domanda di pensione l’INPS comunica l’importo annuo lordo spettante. Come calcolare il netto?

Pensione, come calcolo l'importo netto con la nuova IRPEF?

Dalla pensione lorda a quella netta, come si calcola l’importo spettante? In attesa del primo pagamento dell’assegno previdenziale è essenziale per il pensionato sapere su che importo mensile potrà contare, anche tenendo conto del fatto che sicuramente l’importo del trattamento non eguaglierà l’ultimo stipendio percepito.

Facciamo un pò di chiarezza rispondendo alla domanda di un lettore di Money.it che ci scrive:

"Salve sono in pensione dal 1 dicembre 2022 mi è arrivato il decreto che riporta come importo lordo 48000 euro annui quanto sarà la mia pensione mensile Grazie anticipatamente ed auguri di buon anno”.

Pensione netta

L’importo che l’INPS le ha comunicato, come lei stesso sottolinea è della sua pensione lorda per 13 mensilità. La pensione lorda mensile spettante, quindi, si ottiene dividendo per 13 l’importo che le è stato comunicato con il decreto, ovvero 3292 euro lordi circa al mese.

Su questa cifra, poi, andranno calcolate le tasse. Dal 1 gennaio 2022, poi, è in vigore la nuova IRPEF che prevede alcune modifiche agli scaglioni di reddito, alle aliquote IRPEF e alle detrazioni spettanti al lavoratore e al pensionato.

La nuova IRPEF prevede l’applicazione delle seguenti aliquote sui seguenti redditi, nel suo caso:
per i redditi fino a 15000 euro resta invariato il 23% (3450 euro)
per i redditi da 15mila a 28mila euro l’aliquota applicata è del 25% (3250 euro)
per i redditi eccedenti i 28 mila euro e fino ai 48mila che percepirà annualmente, l’aliquota è del 35% (7000 euro).

L’IRPEF dovuta sua una pensione di 48mila euro, quindi, ammonta a 13700 euro. A questa tassazione, poi, dovrà aggiungere anche le addizionali comunali e regionali all’IRPEF che purtroppo non le posso calcolare visto variano da Regione a Regione e da Comune a Comune ed in ogni caso incidono di poche centinaia di euro l’anno.

Per ottenere la pensione netta, quindi, è necessario sottrarre dalla pensione lorda l’IRPEF dovuta e le addizionali regionali e comunali poi vanno sommate le detrazioni spettanti.

Le detrazioni spettanti per redditi da pensione, in base a quanto previsto dalla legge di Bilancio 2022, ammontano a:

  • 1955 euro per redditi fino a 8500 euro
  • Per redditi superiori a 8500 ma non superiori a 28mila la detrazione si calcola nel seguente modo: 700 +1255 x [(28000- reddito complessivo)/19500]

Proprio questo ultimo caso è quello di suo interesse. La detrazione che le spetta, quindi, è di circa 63 euro l’anno.
La sua pensione netta, quindi, sarà pari a 48000 - 13700 + 63 (- addizionali comunali e regionali) =34237 ovvero una pensione netta mensile di circa 2633 euro.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it