Pensione INPS: se conosco la lorda come calcolo l’importo netto?

Lorenzo Rubini

14 Ottobre 2021 - 19:19

condividi

Quando l’INPS accetta la domanda di pensione comunica il lordo, ma di netto, alla fine, quanto spetta?

Pensione INPS: se conosco la lorda come calcolo l'importo netto?

Conoscere l’importo della pensione lorda potrebbe aiutare a capire quale sarà l’importo della pensione netta che sarà, poi erogata. Come si riesce a risalire all’importo netto della pensione conoscendo il lordo? Scopriamolo rispondendo alla domanda di un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buona sera io ha settembre 2022 avrò 42,10 di contributi effettivi + aggiungerò i tre mesi di finestra. Edo che andrò in pensione il 1 gennaio 2023. Mi hanno già calcolato l’importo lordo sulla pensione di 1950 indicativamente dal prospetto dell’INPS. Ma quanto prenderò di netto non riesco a capirlo. Le sono molto grato per la sua risposta.”

Calcolo netto della pensione

La pensione, come già prima lo stipendio, è un reddito assoggettabile all’IRPEF su cui gravano, tra l’altro, anche le addizionali comunali e regionali. Ma il pensionato ha diritto anche alle detrazioni per redditi da pensione e ad eventuali detrazioni per familiari a carico.

Per chi non è ancora in pensione, però, è importante capire l’importo netto che si andrà a percepire e non basta conoscere la pensione lorda.
La pensione netta, quindi, si ottiene sottraendo a quella lorda l’imposta sui redditi, le addizionali e dopo aver aggiunto le detrazioni fiscali.

Per effettuare un calcolo grossolano, quindi, è necessario conoscere oltre alla pensione lorda anche l’IRPEF che andrà a pagare sulla pensione, le addizionali regionali e comunali e le detrazioni spettanti.

Calcolo dell’IRPEF

Nel suo caso l’IRPEF da applicare alla sua pensione dipende dallo scaglione di redditi cui rientra: una pensione lorda di 1950 equivale ad un reddito annuo da pensione pari a 25360 sul quale va applicata un IRPEF del 23% sui primi 15mila euro e del 27% sul restante reddito.

Si parla quindi di una imposta pari a circa 6257 euro. A cui sommare le addizionali dovute (per eccesso possiamo quantificarle a circa 550/600 euro l’anno visto che variano da regione a regione) per un’imposta ipotetica di 6857 euro annue.
A tutto ciò, poi, si devono sottrarre le detrazioni spettante per il reddito da pensione che si calcola, per redditi compresi tra i 15mila ed i 55mila euro nel seguente modo: 1297 x [(55.000 – reddito pensionistico complessivo) / 40.000]. Nel suo caso le detrazioni spettanti sono pari a 961 euro.

Di fatto, quindi, la sua pensione lorda sarebbe pari a 25360 – 6857 + 961/13= 1497 euro circa al mese per 13 mensilità.
Ovviamente il calcolo che ho eseguito è molto grossolano non sapendo se lei percepisce altri redditi e non sapendo neanche se ha eventuali familiari a carico ed avendo calcolato le addizionali regionali e comunali in modo molto approssimativo.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti a Money.it