PayPal, “hai autorizzato un pagamento”: attenzione alla truffa via email

Matteo Novelli

25 Marzo 2021 - 11:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

PayPal ti informa che hai autorizzato un pagamento via email ma non ti risulta? Attenzione alla truffa che sta colpendo tantissimi utenti in queste ore: come riconoscerla.

PayPal, “hai autorizzato un pagamento”: attenzione alla truffa via email

Attenzione alle finte email da PayPal: in molti stanno ricevendo via mail un avviso che informa l’utente di turno di un pagamento autorizzato tramite il popolare servizio di pagamento online. Ma è davvero così?

Si tratta di una truffa che potrebbe trarre in inganno gli utenti grazie alla somiglianza di questi messaggi a quelli inviati da PayPal, verosimili a partire dalla grafica e dal tono utilizzano nel testo.

Chi acquista online con PayPal è infatti abituato a ricevere email che autorizzano e informano l’utente della transazione avvenuta. In questo caso si tratta di una vera e propria truffa di tipo phishing a cui occorre prestare attenzione. Ecco di cosa si tratta.

Truffa PayPal, avvisi di pagamento falsi via mail: come riconoscerli

Come riconoscere questi finti avvisi di pagamento? Prima di tutto ricordando la cronologia dei vostri pagamenti effettuati online tramite PayPal: se di recente non avete acquistato nulla online difficilmente potreste ricevere una mail di questo tipo.

Se invece siete abituati a fare shopping online perdere l’ordine degli acquisti effettuati è semplice.

Lo scam in questi casi può essere tanto semplice quanto efficace: i truffatori inviano una copia perfetta nello stile e nelle grafiche di PayPal agli utenti coinvolti (i cui indirizzi mail sono magari arrivati nelle loro mani a seguito dei consueti furti di dati

La truffa in questione usa poi un meccanismo decisamente più subdolo: la mail infatti riporta un importo, anche piccolo, con lo scopo preciso di allarmare gli utenti che indispettiti da una transazione non autorizzata potrebbero facilmente seguire le disposizioni illustrate nella falsa mail.

Quello che non bisogna fare è cliccare sul tasto “Informaci immediatamente” dove vengono richiesti i dati personali e sensibili dell’ordine in questione. Cliccando sul pulsante si aprirà una pagina web identica a PayPal, che si differenzia solo per l’indirizzo mail sulla pagina, dove viene chiesto di inserire indirizzo email e password.

Come difendersi dalla truffa del finto addebito PayPal

Se si fa l’errore di accedere tramite questo form le credenziali del vostro account PayPal finiranno in mano agli scammer che potranno utilizzare il vostro profilo (e le carte associate) per i propri scopi.

Se avete dubbi sulla transazione riportata nella finta email non cliccate su nessun link ma accedete a PayPal direttamente da browser o app, verificando voi stessi l’esito o meno della transazione.

Argomenti

# PayPal
# Truffa

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO