Patente, nuove regole: novità anche per i neopatentati

Giorgia Bonamoneta

31/10/2021

31/10/2021 - 15:24

condividi

Cambiano le regole per i neopatentati. Il Decreto Infrastrutture dispone una serie di riforme sul Codice della strada. Vediamo cosa succede a foglio rosa ed esercitazioni.

Patente, nuove regole: novità anche per i neopatentati

Il Decreto Infrastrutture approvato prevede una serie di miglioramenti per quanto concerne l’uso dei mezzi di trasporto e non solo. Tra le molte novità, comprese le importanti migliorie per il possesso di un monopattino elettrico, ci sono anche quelle sulla patente.

Molte novità soprattutto per i neopatentati, per i quali sono state previste alcune semplificazioni e libertà alla guida durante le esercitazioni. Vediamo cosa cambia per i neopatentati.

Patente e neopatentati: le novità del Decreto Infrastrutture

Il 29 ottobre è stato approvato dalla Camera dei deputati il testo del Decreto Infrastrutture (371 voti a favore). Del testo si è già discusso a lungo, in particolare per novità sulle soste e l’estensione di queste a determinate categorie.

I provvedimenti vogliono favorire la mobilità, aumentare la sicurezza della circolazione ferroviaria e migliorare anche la circolazione su strade e autostrade (compresa quella del trasporto pubblico), infine vogliono incentivare l’acquisto di veicoli meno inquinanti e l’innovazione tecnologica.

Ci sono anche novità per quanto riguarda i neopatentati, il foglio rosa e le esercitazioni a bordo di veicoli in assenza di un accompagnatore patentato da almeno 10 anni.

Neopatentati: cosa cambia nel Decreto Infrastrutture?

Il Decreto Infrastrutture prevede la modifica del comma 3 e permette ad alcuni soggetti l’esercitazione su veicoli anche se non accompagnati. Non vale per tutti, ma solo per alcune categorie di neopatentati.

L’assenza di accompagnatore esperto per l’esercitazione in vista del conseguimento della patente è valido per:

  • AM (per ciclomotori, veicoli a tre ruote e quadricicli leggeri con cilindrata non superiore a 50);
  • A1 (moto 125 per chi ha compiuto i 16 anni);
  • A2 (moto con potenza non superiore a 35 kW per chi ha compiuto 18 anni);
  • A (moto per chi ha compiuto i 24 anni).

Di fatto viene permessa l’esercitazione di neopatentati (foglio rosa) per i veicoli sul quale non può prendere posto più di una persona, come per le moto. In questo caso la persona esperta con patente da almeno dieci anni non serve nel ruolo d’istruttore.

In tutti gli altri casi rimane previsto l’accompagno di un istruttore esperto. Per istruttore esperto si intende un soggetto che ha la patente della stessa categoria del veicolo per l’esercitazione da almeno dieci anni. Inoltre non deve aver superato i 65 anni.

Se non si rispettano queste regole, ovvero se non è presente un istruttore esperto durante le esercitazioni alla guida, e si viene fermati si va incontro a sanzioni da un minimo di 430 euro a un massimo di 1731,00. Esiste anche la possibilità di ottenere un fermo amministrativo sul veicolo.

Neopatentati: veicoli superiori a 55kW/t

Secondo l’attuale Codice della Strada (art. 117) il neopatentato nel primo anno dal conseguimento della patente B non può guidare alcuni specifici autoveicoli. Si tratta dei veicoli con potente superiore a 55 kW/t e i veicoli di categorie M1 (in questo caso limite massimo di potenza pari a 70 kW).

Con il nuovo Decreto Infrastrutture si fa decadere il divieto. Si è infatti stabilito che il neopatentato, se accompagnato da un istruttore esperto, può guidare queste due tipologie di veicolo.

Ovviamente, anche in questo caso, l’accompagnatore che fa da istruttore deve possedere al almeno 10 anni la patente della stessa categoria e non superare i 65 anni d’età.

Neopatentati: novità sul foglio rosa

Sul foglio rosa la novità è sul tempo della durata. Precedentemente il foglio rosa, rilasciato dopo il superamento della parte scritta dell’esame per la patente, rimaneva valido per sei mesi.

Con il Decreto Infrastrutture i neopatentati potranno far valere il proprio foglio rosa fino a un massimo di dodici mesi.

Argomenti

# Legge

Iscriviti a Money.it