Passaggio di dipendenti per cambio d’appalto, 5 errori da non fare

Paolo Ballanti

22 Settembre 2023 - 06:56

condividi

Il passaggio di dipendenti per cambio di appalto è una procedura particolare che, differenziandosi dal trasferimento d’azienda, può trarre in inganno l’azienda. Ecco i comportamenti da evitare

Passaggio di dipendenti per cambio d’appalto, 5 errori da non fare

Il rapporto di lavoro tra azienda e dipendente sorge, di norma, a seguito di uno specifico bisogno della prima legato a ragioni economico - organizzative. Di conseguenza, è il datore di lavoro che sceglie il soggetto da assumere, a seguito di una serie di colloqui ovvero con l’aiuto delle agenzie per il lavoro.

Esistono tuttavia alcune situazioni in cui la persona da assumere non viene scelta in maniera diretta ma a seguito di eventi che determinano un passaggio di dipendenti da un datore di lavoro ad un altro.

Il primo caso è quello del trasferimento d’azienda o di parte di essa. Un’altra ipotesi è l’acquisizione del personale già impiegato in un appalto, a seguito del subentro di un nuovo appaltatore, in forza di legge, contratto collettivo nazionale di lavoro o clausola del contratto d’appalto. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO