Pace fiscale: A Porta a Porta Di Maio parla di “testo manipolato”

A Porta a Porta il vicepremier Luigi Di Maio sostiene che il decreto legge sulla pace fiscale giunto al Quirinale sia stato manipolato e annuncia di denunciare la cosa alla Procura della Repubblica

Pace fiscale: A Porta a Porta Di Maio parla di “testo manipolato”

“È accaduto un fatto gravissimo.”
Ha esordito con queste parole il vicepremier Luigi Di Maio, che ha affidato a Facebook quella che ha etichettato come una certezza: il decreto sulla pace fiscale arrivato al Quirinale è stato manipolato.

Una certezza che il leader dei 5 Stelle ha espresso anche davanti alle telecamere di Porta a Porta, durante le registrazioni della puntata che andrà in onda tra qualche minuto su Rai Uno.

Secondo Di Maio si tratta di una circostanza tanto palese quanto inaccettabile, che lo spingerà a denunciare la cosa alla procura della repubblica già nella mattinata di domani.

Pace fiscale: testo del decreto manipolato secondo Di Maio

La natura rivisitata all’insaputa dell’esecutivo sta nel fatto che - sostiene Di Maio - il testo del decreto sulla pace fiscale contiene sia lo scudo fiscale che la non punibilità per chi evade.

Bruno Vespa ha provato a chiedere il parere al ministro del lavoro circa un possibile coinvolgimento del sottosegretario Giancarlo Giorgetti nell’eventuale manipolazione.

Tra il leghista e il vicepremier è infatti guerra aperta dopo le pesanti parole del sottosegretario dello scorso maggio (“Di Maio non conta più un c...”) e il reiterarsi della questione nei giorni precedenti. Ma il leader grillino ha risposto ribadendo la sua fiducia all’intero esecutivo:

“Non ho motivo di dubitare della Lega perché ci siamo stretti la mano. Tendo ad escludere responsabilità politiche perché abbiamo raggiunto un accordo e perché mi fido delle persone che sono al governo”.

Poco dopo è arrivata la smentita da parte del Colle, che tramite l’ufficio stampa ha precisato che il testo al momento non è ancora arrivato.

Uno dei punti maggiormente cavalcati dal governo riguardo al decreto è l’impossibilità di pace fiscale in caso di superamento dei 100 mila euro, così come precisato dall’ultima bozza del testo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Luigi Di Maio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.