Oscar 2021: nomination, candidati, data e come funziona quest’anno

Matteo Novelli

12 Febbraio 2021 - 11:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Premi Oscar 2021: come sarà la cerimonia e come funziona quest’anno? Ecco la data ufficiale, le nomination e i candidati, tra favoriti e regole anti COVID-19.

Oscar 2021: nomination, candidati, data e come funziona quest'anno

Cresce l’attesa per gli Oscar 2021: ma come funzionerà quest’anno e come si svolgerà la cerimonia, che subisce il peso della pandemia? Dalle nomination ai candidati, i premi Oscar di quest’anno subiscono la chiusura dei cinema, la crisi del settore cinematografico e le numerose uscite slittate.

La data degli Oscar 2021 è stata già fissata al 25 aprirle: una scelta straordinaria data da tempi straordinari mentre l’annuncio delle candidature previsto per metà marzo.

Il regolamento è leggermente cambiato, adattandosi alla diffusione del COVID-19 e alla riprogrammazione di tanti film che sarebbero dovuti essere presenti in sale nel 2020. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla cerimonia degli Oscar 2021.

Premi Oscar 2021: data cerimonia, come funziona?

Gli Oscar 2021 si svolgeranno dal vivo: complice lo slittamento a primavera inoltrata l’Academy non sembra aver intenzione di rinunciare a una cerimonia in presenza, con red carpet e tutto il glamour che ne consegue, confermando la volontà di celebrare un evento in grande stile e non telematico (con collegamenti via web e online).

Sull’organizzazione e su come sarà possibile tenere in piedi un evento importante, e che cont la presenza di alcune delle più grandi star di Hollywood, è ancora tutto da definire: è Variety a diffondere l’indiscrezione che arriverebbe da uno dei rappresentanti dell’Academy dove si conferma la volontà di tenere in piedi una cerimonia nei limiti consentiti dall’era COVID-19.

Ovviamente una manifestazione così ricca di protagonisti, pubblico e addetti ai lavori diventa difficile da gestire, senza dimenticare il fattore età con molti attori, registi e produttori non più giovani (e quindi inevitabilmente più a rischio di una star appena trentenne).

È possibile che alcune categorie più tecniche vengano accorpate in favore di quelle più importanti (e amate e riconosciute dal pubblico).

Oscar 2021: cerimonia in presenza anche con la pandemia?

Insomma nelle intenzione degli organizzatori c’è il fare il tutto il possibile per una cerimonia in presenza, dando un segnale forte a un’industria in crisi.

Ci sono però dei limiti strutturali: come e quante persone potranno avere accesso nel Dolby Theatre di Los Angeles, sede storica della cerimonia degli Oscar, e su questo è sempre Variety a rivelare come l’Academy stia valutando tutte le ipotesi possibili

Per il momento non c’è ancora un nome ufficiale per la conduzione (che potrebbe replicare però quanto fatto negli ultimi anni, con varie star che si alternano sul parco tra un premio e l’altro).

Nomination e candidati Oscar 2021

L’annuncio ufficiale dei candidati e delle nomination ai premi Oscar 2021 sarà fatto il 15 marzo, spostando la data ultima per includere e presentare candidature a tutti i film usciti al 28 febbraio 2021.

Le categorie miglior montaggio sonoro e miglior sonoro saranno ora unite in un’unica candidatura portando il numero di premiati a 23.

Molti dei film che sarebbero potuti essere tra i candidati agli Oscar 2021 usciranno quest’anno, slittando per concorrere nella cerimonia del prossimo anno.

Oscar 2021: i favoriti per il Miglior Film

Le candidature includeranno anche i film e le pellicole prodotte o uscite nelle piattaforme streaming, tra cui Netflix (che già nei precedenti anni ha fatto sentire la sua presenza con diverse produzioni originali candidate agli Oscar),

Le nomination non sono ancora arrivate ma tra i favoriti per il Miglior Film abbiamo già diversi nomi come: dalla scuderia Netflix abbiamo Mank, Il processo ai Chicago 7 e Ma Rainey’s Black Bottom, Nomadland (che si è già aggiudicato il Leone d’oro a Venezia), Notizie dal mondo (con il sempre apprezzato dall’Academy Tom Hanks), The Father (con Anthony Hopkins), One Night in Miami… (primo film diretto da Regina King).

Tra i grandi assenti che avrebbero potuto spingere l’acceleratore in altre categorie abbiamo il nuovo Dune, West Side Story di Spielberg, In the Heights, Nightmare Alley, 007 No Time to Die.

Premi Oscar 2021: ci saranno candidati italiani?

L’anno non è stato dei migliori, eppure ci sono diversi nomi che potrebbero essere papabili per una possibile candidatura, e vittoria, agli Oscar 2021. Tra questi abbiamo La vita davanti a sé che potrebbe vedere in pole position Sophia Loren e Laura Pausini (per la miglior canzone).

Nelle shortlist preliminari, ovvero la lista di titoli, attori e addetti che l’Academy voterà per selezionare le candidature ufficiali, abbiamo diversi film e produzioni italiane tra cui:

  • Notturno di Gianfranco Rosi per il miglior documentario;
  • Pinocchio di Matteo Garrone per il miglior trucco;
  • La vita davanti a sé per la miglior canzone e la miglior colonna sonora.

Esclusa invece la presenza del nostro Paese per la categoria Miglior film straniero. Per le candidature complete e ufficiali non resta che attendere il 15 marzo.

Argomenti

# Oscar
# Cinema
# Film

Iscriviti alla newsletter

Money Stories