Un nuovo maxi richiamo è stato annunciato nelle scorse ore da Kia e Hyundai. I veicoli coinvolti sarebbero oltre 400 mila tutti venduti negli Stati Uniti. Il problema riguarderebbe una serie di modelli sui quali a causa di un difetto di fabbricazione nei casi più gravi si potrebbe verificare l’incendio del motore.

Maxi richiamo per Kia e Hyundai in USA

Per quanto riguarda Kia, il problema riguarda un incendio nel vano motore che può scoppiare durante la guida. La causa esatta di questo problema al momento risulta essere «indeterminata».

I concessionari sono stati incaricati di ispezionare il vano per rilevare eventuali perdite di carburante o olio, completare un test del motore ed eseguire le riparazioni necessarie, che in alcuni casi potrebbero comportare una sostituzione completa del motore.

Il motore di questi modelli potrebbe incendiarsi

Inoltre, Kia afferma che sta sviluppando un aggiornamento software del sistema di rilevamento del sensore di detonazione. Questo richiamo risale al 2019, quando è stata avviata un’indagine per incendi senza incidenti. Lo scorso luglio, la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ha raccomandato a Kia di richiamare i suddetti veicoli a causa di un tasso di denuncia di incendi più elevato.

Problema diverso per le auto di Hyundai. In esse i cuscinetti di biella nel motore potrebbero usurarsi prematuramente e danneggiare il motore. Ciò può comportare una maggiore probabilità di un incendio o di uno stallo del motore, che può portare a un incidente.

Hyundai dice che inizierà a notificare i proprietari interessati il 22 gennaio e Kia lo farà il 27 gennaio. I proprietari possono anche controllare il sito web dei richiami NHTSA oi siti web delle case automobilistiche per ulteriori dettagli. Tra i modelli coinvolti in questo maxi richiamo vi sono anche auto quali Kia Sportage, Optima e Sorento e anche Hyundai Veloster, Santa Fe e Sonata.