Con più di sei milioni di esemplari prodotti dal 2007, la Volkswagen Tiguan è ad oggi il SUV di maggior successo a livello europeo e uno tra i più venduti in tutto il mondo. 910.000 sono state le unità uscite dalle linee di uno dei quattro stabilimenti nel mondo, distribuiti su quattro fusi orari diversi, nel 2019. In media una ogni 35 secondi, 24 ore su 24, numeri che l’hanno resa il modello più richiesto di tutto il Gruppo Volkswagen.

Per mantenere vivo l’importante successo della Tiguan, è stata presentata una nuova versione con un sostanziale aggiornamento per renderla pronta ad affrontare le nuove sfide dei nostri giorni. Elettrificazione, digitalizzazione e connettività le parole d’ordine di questa nuova fase evolutiva, la quarta della sua storia.

Nuova Volkswagen Tiguan 2020: scheda tecnica

Scheda tecnica nuova Volkswagen Tiguan

Volkswagen aggiorna la Tiguan, il SUV di maggior successo in Europa.
Oltre al restyling estetico, debuttano nuove motorizzazioni: una versione ibrida plug-in (eHybrid), che può essere guidata fino a 130 km/h in modalità elettrica a zero emissioni locali, e la variante sportiva R da 320 CV, la Tiguan più dinamica e divertente da guidare di sempre.

Tutti i comparti tecnologici essenziali di questo modello di successo si sono aggiornati in misura significativa: un nuovo propulsore ibrido plug-in, con potenza massima di sistema di 245 CV, una nuova trazione integrale, con torque splitter, per il modello top di gamma ad alte prestazioni Tiguan R e l’adozione del twin dosing (catalizzatore a riduzione selettiva a doppio stadio), che ha contribuito a rendere i propulsori Turbodiesel TDI del marchio tedesco tra i motori a combustione più puliti a livello mondiale.

A queste innovazioni si aggiungono il Travel Assist, dispositivo che consente alla Tiguan di viaggiare in modalità assistita fino a una velocità di 210 km/h (dinamica longitudinale e trasversale), un sistema di infotainment MIB3 di ultima generazione con una gamma completamente nuova di servizi e funzioni online e i fari a LED Matrix IQ.LIGHT per offrire al guidatore un livello di comfort e sicurezza senza precedenti.

Design esterno

Dal punto di vista estetico, l’aggiornamento della Tiguan risulta evidente già osservando il frontale, ridisegnato da Klaus Zyciora, Responsabile Design del Gruppo Volkswagen. La nuova Tiguan ora appare più forte: la nuova calandra è più grande e ricorda quella dei modelli di dimensione maggiore, Touareg in primis, rafforzando il concetto di family feeling. Il cofano motore è stato rialzato, i paraurti massicci e incisivi, inglobano una griglia imponente.

Inoltre, per la versione di punta “R”, che da sempre rappresenta il modello più potente della gamma, Volkswagen ha appositamente realizzato un allestimento in modo da distinguere la Tiguan R (motore TSI da 320 CV) dalle sorelle meno aggressive: paraurti specifici con un diffusore ad hoc nel posteriore, passaruota maggiorati e cerchi in lega leggera Estoril da 21 pollici.

Allestimenti

Al modello di accesso, denominato Tiguan, si aggiungono nuove linee di allestimento: Life, Elegance, R-Line a seconda che si cerchi una maggiore ricercatezza dei dettagli o un’anima più sportiveggiante.

Tra gli equipaggiamenti di serie di tutte le versioni della Tiguan figurano ora i fari a LED, il sistema di protezione proattiva degli occupanti abbinato al Front Assist, un sistema di infotainment con display da almeno 6,5 pollici, i pacchetti di servizi online We Connect e We Connect Plus.

Varie dotazioni come Light Assist (sistema di regolazione automatica delle luci abbaglianti), cruise control adattivo ACC (controllo automatico della distanza), mancorrenti sul tetto, climatizzatore automatico e cerchi in alluminio da 17 pollici sono disponibili di serie già nella versione Life.

Gli allestimenti top di gamma Elegance ed R-Line condividono dotazioni implementate con i fari a LED Matrix IQ.LIGHT, il Digital Cockpit (strumentazione digitale con diagonale dello schermo da 10 pollici), l’illuminazione ambiente multicolore regolabile e il Winter Pack con volante riscaldabile.

In più, l’allestimento Elegance offre il portellone posteriore con apertura/chiusura a comando elettrico e mancorrenti anodizzati argento.
L’allestimento R è arricchito da un impianto frenante particolarmente performante, assetto DCC (ribassato di 10 mm con ammortizzatori regolabili adattivi), selezione del profilo di guida, ESC disattivabile, impianto di scarico sportivo con quattro terminali cromati a vista. A richiesta, sarà inoltre disponibile un sistema di scarico sportivo in titanio dello specialista Akrapovič.

Interni

All’interno trovano posto i nuovi sistemi di comando e di infotainment MIB3 che, con comando vocale naturale e superfici digitali sensibili al tatto al posto dei tasti e delle manopole di regolazione, sono collegati in rete online e offrono molteplici servizi attraverso l’Online Connectivity Unit (OCU) con eSIM integrata (fra questi We Connect, con predisposizione per uso illimitato nel tempo e We Connect Plus, con predisposizione per l’uso gratuito per uno o tre anni in Europa). Mediante i campi touch è possibile gestire anche altre funzioni come il sistema di riscaldamento del parabrezza, dei sedili e del lunotto. Un’altra novità è rappresentata dal collegamento dello smartphone tramite App-Connect Wireless3 per Apple CarPlay e Android Auto.

Insieme allo specialista del suono Harman/Kardon la Volkswagen ha sviluppato per la Tiguan un sistema audio di alta qualità (a richiesta) che dispone di dieci altoparlanti ad alte prestazioni e di un amplificatore da 480 Watt a garanzia di un’esperienza sonora affascinante.


A contraddistinguere internamente la Tiguan R figurano dei nuovi sedili sportivi sviluppati esclusivamente per questo modello, inserti decorativi specifici e listelli battitacco anteriori illuminati con logo R. Scenografici i paddle sportivi del volante per l’azionamento manuale del cambio DSG a 7 rapporti.

Motori

A testimonianza del processo di elettrificazione avviato da Volkswagen, la nuova Tiguan è stata dotata di un propulsore ibrido plug-in. Questa versione, denominata Tiguan eHybrid, può essere avviata in modalità elettrica, a patto che la batteria abbia una carica sufficiente per permetterlo, e in E-Mode ha un’autonomia di 50 km (secondo il ciclo WLTP) a emissioni zero. Come in altri schemi simili, il motore elettrico può supportare quello termico (TSI) in accelerazione per fornire la massima potenza di sistema (modalità GTE, 245 CV) o, viceversa, accumulare energia nella batteria per sfruttarla al momento più opportuno.

Oltre al propulsore ibrido, nel cofano trovano posto anche motorizzazioni tradizionali, sia a benzina che a gasolio. I turbodiesel sono dotati di doppio catalizzatore SCR (Selective Catalyst Reduction). Disposti in sequenza, ognuno lavora con la sua iniezione di agente riducente AdBlue (la cosiddetta tecnologia twin dosing). L’AdBlue, una soluzione composta da urea e da acqua distillata, si mescola ai gas di scarico formando ammoniaca.

La riduzione chimica che ne segue (acquisizione di elettroni) trasforma gli ossidi di azoto e l’ammoniaca in azoto molecolare e acqua, ovvero dei composti innocui, facendo si che questo motore diesel sia attualmente uno dei più puliti in circolazione. Al vertice della gamma, per potenza e prestazioni, c’è il TSI da 320 cv della R abbinato ad una trazione integrale con torque splitter, in grado di distribuire la forza della coppia motrice in modo variabile tra l’asse anteriore e quello posteriore, nonché tra le ruote posteriori sinistra e destra (fino al 100% alla ruota all’esterno della curva), così da offrire un comportamento dinamico notevolmente più agile.

Sistemi di ausilio alla guida (ADAS)

I dispositivi dedicati alla guida assistita, ora raggruppati da Volkswagen sotto il marchio di IQ.DRIVE comprendono il Front Assist, rilevatore in condizioni di visibilità ridotta della presenza di persone in prossimità della carreggiata, il Lane Assist, per il mantenimento della corsia e l’ACC predittivo, alias la regolazione automatica della distanza che adesso tiene conto anche della segnaletica stradale relativa a limiti di velocità. A queste tecnologie già note si aggiunge il Travel Assist, sistema capace, sotto il controllo e la responsabilità del guidatore che dovrà mantenere le mani sul volante, d’intervenire su sterzo, freni e acceleratore dell’automobile a una velocità compresa tra 0 km/h (con cambio automatico DSG) o 30 km/h (cambio manuale) e 210 km/h. A completare il pacchetto sicurezza, gli efficaci proiettori a LED Matrix IQ.LIGHT con matrice composta da 24 LED per ciascun modulo di faro.

Prezzo Volkswagen Tiguan 2020

Non ancora comunicato il listino dei prezzi che non dovrebbe discostarsi di molto da quello attuale, a partire da 31.600 euro per la 1.5 TSI e da 32.700 per la 1.6 TDI.