Nexi: tutto ciò che c’è da sapere sul big dei pagamenti digitali presto a Piazza Affari

Cos’è e in cosa si specializza Nexi, la società italiana dalla crescita esponenziale che si prepara alla quotazione a Piazza Affari?

Nexi: tutto ciò che c'è da sapere sul big dei pagamenti digitali presto a Piazza Affari

Nexi: un nome che rimbalza costantemente nel settore bancario, finanziario e dell’innovazione. La società, tutta italiana e specializzata nei pagamenti digitali, ha raggiunto obiettivi da record e si sta preparando alla quotazione a Piazza Affari, che secondo il programma avrà inizio ad aprile.

Cos’è Nexi e quali servizi offre? Analizziamo nel dettaglio governace, struttura del gruppo e servizi operativi.

Cos’è Nexi e quali servizi offre

Nexi SpA è una società tutta italiana fondata il 10 novembre 2017. È specializzata in servizi e prodotti per i pagamenti digitali con target la PA (pubblica amministrazione), le aziende, le banche , esercizi commerciali e le istituzioni. Più nel dettaglio, Nexi offre strumenti e tecnologie per l’accettazione dei pagamenti digitali, carte, transazioni di denaro tra privati e aziende, gestione sul fronte dei securities services e corporate banking.

La nascita di Nexi si deve all’unione dell’esperienza e delle competenze di ICBPI e CartaSì e la mission è diventare un’eccellenza del settore PayTech grazie ad una radicale rivoluzione del pagamento digitale nel nostro Paese.

Al momento le branch interessate nelle attività di Nexi sono le seguenti:

  • gestione ATM;
  • clearing & settlement e Corporate Banking Interbancario: Nexi ricopre il ruolo di Centro applicativo RNI (Rete nazionale interbancaria) e si occupa di attività di clearing per una quota complessiva nazionale del 45%;
  • issuing di Digital Cards & Payments: Nexi è emettitrice di carte di debito, credito e prepagate per conto delle sue banche partner, si occupa di soluzioni di pagamento tramite smartphone con Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay. Inoltre, con una collaborazione con Visa e Mastercard, fornisce 3D Secure (servizio di sicurezza, gli SMS Alert e le notifiche in-app;
  • merchant Services: Nexi offre soluzioni e servizi per fare e ricevere pagamenti digitali, tra cui POS tradizionali, POS mobili, SmartPOS ed altre soluzioni personalizzate in base al tipo di esigenze degli esercizi commerciali.

Inoltre, la società si occupa dei pagamenti delle pensioni INPS, anche all’estero, e in qualità di banca depositaria ha in gestione oltre il 37% dei fondi pensione negoziali.

Sotto la gestione di Nexi ad oggi si trovano circa 41,3 milioni di carte di pagamento e sono 890.000 i punti vendita che utilizzano i servizi di accettazione di pagamenti digitali offerti dall’azienda. 5,5 miliardi sono le transazioni di pagamento digitale gestite ogni anno, per un valore di 445 miliardi di euro. Sul fronte dell’e-banking, 420 mila aziende hanno scelto Nexi e le operazioni sono possibili su oltre 13.500 ATM.

La composizione del Gruppo Nexi

Il Gruppo Nexi si specializza non solo sul fronte del pagamento digitale, ma anche su quello degli investimenti, della consulenza legale e nei servizi di outsourcing.

Come anticipato, la nascita di Nexi risale al 2017, quando ICBPI e CartaSì vengono acquisite dai fondi di Advent International, Bain Capital e Clessidra, operazione risalente alla fine del 2015. Il 10 novembre prende vita così Nexi PayTech nell’ambito di un processo di riorganizzazione societaria che ha avuto la sua fine nel luglio 2018, data in cui avviene la scissione tra i servizi legati ai pagamenti digitali e quelli maggiormente rivolti al settore bancario. Questi ultimi si trovano sotto DEPObank, Banca Depositaria Italiana, gestita da un management distinto rispetto a quello del Gruppo Nexi.

Nexi SpA è la holding del gruppo ed è controllata da Mercury UK Holdco Limited, società a sua volta controllata da Advent, Bain Capital e Clessidra.

Nexi Payments SpA si occupa dell’offerta e della gestione dei pagamenti presso gli esercizi commerciali (che si basano sui circuiti mondiali principali). Inoltre, “supporta le proprie Banche Partner attraverso l’offerta di carte di pagamento, sistemi di accettazione pagamenti digitali, prodotti e servizi innovativi anche sui nuovi canali di acquisto (e-commerce, NFC, mobile, contactless)” e si occupa della sicurezza, prevenzioni frodi e del customer care.

Help Line SpA (al 70%) si occupa di telemarketing, attività recupero crediti e assistenza clienti.

PayCare Srl è verticalizzata sui servizi di contact center; interfacciandosi con gli operatori presenti nel settore bancario e finanziario, offre assistenza ai POS, ai siti web societari e alle piattaforme di home banking e offre supporto per carte di credito. Nasce dall’esperienza di Consorzio Triveneto e Bassilichi.

Mercury Payments SpA (al 100%) si occupa della gestione dei sistemi di pagamento e degli oltre 370.000 POS in Italia.

Tra le società partecipate troviamo equensWorldline SE, specializzata in servizi di processing di pagamento e di carte di credito e di debito, e HI-MTF Sim SpA, la quale lavora sull’Hi-Mtf (Multilateral Trading Facility), mercato specializzato nella negoziazione di strumenti finanziari.

I numeri di Nexi

Al 31 dicembre 2018, l’utile operativo annuo ammonta a 931 milioni di euro, a fronte di costi operativi per 506 milioni di euro e un EBITDA di 424 milioni. I dati devono ancora essere ufficializzati.

Obbligazioni Nexi

Al momento sono sei le obbligazioni emesse da Nexi SpA, quotate alla Borsa di Lussemburgo e disponibili sull’Euro MTF:

  • Nexi FRN 02/07/2024 Reg S, ISIN XS1844176005, importo emesso 309.652.000 EUR
  • Nexi FRN 02/07/2024 Rule 144A, ISIN XS1844176773, importo emesso 90.348.000.EUR
  • Nexi 4,125% 01/11/2023 Reg S, ISIN XS1819648129, importo emesso 795.095.000 EUR, cedola 4,125%
  • Nexi 4,125% 01/11/2023 Rule 144A, ISIN XS1819645372, importo emesso 29.905.000 EUR, cedola 4,125%
  • Nexi FRN 01/05/2023 Reg S, ISIN XS1819645455, importo emesso 1.346.139.000 EUR
  • Nexi FRN 01/05/2023 Rule 144A, ISIN XS1819645612, importo emesso 28.861.000 EUR.
    La valutazione definita dalle agenzie di rating è la seguente:

La governance di Nexi

Al vertice delle cariche sociali, in qualità di presidente, troviamo Michaela Castelli, affiancata dal vicepresidente del cda Giuseppe Capponcelli e dall’amministratore delegato Paolo Bertoluzzo.

Ad del Gruppo Nexi da luglio 2016, in passato è stato a capo delle operazioni commerciali e strategiche presso il Gruppo Vodafone, con il compito di definire sia la strategia operativa che quella commerciale. In Vodafone dal 1999, a Bertoluzzo è stato affidato il ruolo di Direttore Generale (2007), Direttore Generale Commercial Operations (2006), responsabile divisione Consumer (2005) e CEO di Vodafone Italia dal 2008.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Nexi

Argomenti:

Nexi Settore bancario

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.