Multa per chi è senza vaccino: importi, come funziona e chi rischia

Simone Micocci

7 Gennaio 2022 - 10:03

condividi

Chi ha compiuto almeno 50 anni pagherà una multa se non vaccinato: 100,00€ l’importo individuato dal Governo, sarà l’Agenzia delle Entrate a effettuare i controlli.

Multa per chi è senza vaccino: importi, come funziona e chi rischia

Ci sarà una multa per coloro che hanno almeno 50 anni e non sono vaccinati contro il Covid. È questa l’indiscrezione che emerge in queste ore: una notizia importante, alla luce del fatto che nell’ultima bozza del decreto approvato il 5 gennaio non sono previste multe per quei cinquantenni, o più, senza lavoro che decidono di non vaccinarsi.

Prevedere un obbligo senza sanzione avrebbe avuto poco senso, ed ecco allora che le ultime indiscrezioni - il testo del decreto non è stato ancora pubblicato - ci dicono che il Governo ha trovato la soluzione fissando i termini per una multa che verrebbe recapitata a tutti i non vaccinati con almeno 50 anni di età.

Si tratta di un importo non particolarmente elevato, ben distante dalle sanzioni previste per chi, ad esempio, accede senza green pass - base o rafforzato a seconda dei casi - in quelle attività dove la certificazione è obbligatoria.

Multa per chi ha 50 anni, non è vaccinato e non ha un lavoro

Il Governo non ha avuto problemi a individuare la sanzione per quei cinquantenni non vaccinati che non hanno un lavoro. Per questi, infatti, vale quanto già fatto per quelle categorie di lavoratori non vaccinati: quindi, sospensione dell’attività lavorativa, con conseguenze sullo stipendio e non solo. Per chi invece continua a prestare attività lavorativa pur non essendo vaccinato vi è una sanzione che va dai 600 ai 1.500 euro.

Più complicato è stato individuare la sanzione per chi ha compiuto almeno 50 anni e non ha un lavoro. L’obbligo vaccinale, infatti, si applica indifferentemente per tutti gli Over 50, sia per chi ha un lavoro che per chi non lo ha. Nell’ultima bozza di decreto non vi era riferimento ad alcuna multa, ma il Governo alla fine sembra aver scelto d’introdurre una sanzione amministrativa, d’importo simbolico potremmo dire, per coloro che decidono comunque di non vaccinarsi.

Importo della multa

Secondo le ultime indiscrezioni si tratterà di una multa una tantum: questa, dunque, dovrà essere pagata una sola volta. L’importo individuato è di 100,00€.

Nell’attesa che il testo del decreto venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale così da darci ulteriori informazioni su come funziona la multa per chi non è vaccinato e ha più di 50 anni, possiamo comunque fare alcune considerazioni a riguardo.

A quanto pare gli Over 50 non vaccinati e senza lavoro potranno comunque decidere di non mettersi in regola pagando una multa di 100,00€. Un importo che immaginiamo non spaventerà i no vax convinti, con il Governo che dunque potrebbe non riuscire nel suo piano di ridurre al minimo la percentuale di non vaccinati in quelle fasce di età più a rischio in caso di contagio.

Come funziona la multa

Ricordiamo che l’obbligo per gli Over 50 dovrebbe scattare nell’immediato, subito dopo la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale. A questi verrà dato comunque il tempo di mettersi in regola ed è per questo che le verifiche partiranno dopo il 1° febbraio.

Sarà l’Agenzia delle Entrate a effettuare le verifiche, incrociando i dati della popolazione residente con quelli risultanti nelle anagrafi vaccinali regionali o provinciali. Non si scappa, dunque, dalla multa visto che questa verrà recapitata direttamente a casa.

Diverso il discorso per chi ha più di 50 anni e un lavoro: l’obbligo del super green pass per questi scatterà dal 15 febbraio. Visto il tempo necessario per ottenere la certificazione a seguito della prima dose di vaccino, dunque, questi dovranno mettersi in regola entro il 31 gennaio. A tal proposito le Regioni hanno assicurato che ci saranno delle corsie preferenziali per gli Over 50.

Ricordiamo comunque che al momento si tratta ancora d’indiscrezioni: per la conferma servirà che il testo del decreto venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale, cosa che dovrebbe accadere entro la giornata di oggi.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it