Mike Manley, chi è il CEO di FCA erede di Marchionne

Dal 2009 responsabile del brand Jeep, il manager inglese fedelissimo di Marchionne è il nuovo amministratore delegato del gruppo FCA.

Mike Manley, chi è il CEO di FCA erede di Marchionne

Mike Manley è il nuovo CEO di FCA: il manager inglese è ora ufficialmente il successore di Sergio Marchionne. Il suo nome era nell’aria sin dall’annuncio di quest’ultimo riguardo il termine del mandato entro il 2019, che poi la morte prematura del manager italocanadese del 25 luglio scorso ha inevitabilmente accelerato.

Dopo 14 anni di era Marchionne, il consiglio di amministrazione riunitosi oggi in Olanda, sede legale del gruppo Fiat Chrysler, ha ratificato la soluzione interna che più di tutte può garantire continuità con l’operato svolto finora: rispettivamente Manley al vertice di FCA e Louis Camilleri al vertice di Ferrari.

Scopriamo chi è Mike Manley e la sua carriera fino a questo momento in cui dovrà guidare i brand del gruppo, tra cui anche Fiat, la “sua” Jeep, Lancia, Alfa Romeo, e indirettamente anche Ferrari, che sarà guidata da Louis Camilleri.

Chi è Mike Manley, nuovo CEO FCA

Michael Manley, detto Mike, è nato il 6 marzo del 1964 ad Edenbridge, nel Kent, regione sud est dell’Inghilterra. Dopo la laurea in ingegneria alla South Bank University di Londra, ha conseguito un master in Business Administration all’Ashridge Business School.

Il suo ingresso nel mondo automotive risale agli anni Novanta, prima con il tirocinio presso la Swan National, poi nelle concessionarie Renault e Peugeot, per poi passare a Lex Autosales.

Il salto di qualità risale al 2000, quando è diventato Direttore per lo Sviluppo della Rete Daimler Chrysler UK; nel 2008 è diventato vice presidente esecutivo per le vendite internazionali e la pianificazione globale al di fuori dell’America del Nord, e nel 2009 è stato nominato presidente e amministratore delegato di Jeep, ruolo che ha coperto fino a oggi. Dal 2015 è anche al vertice del marchio RAM.

Il futuro di FCA è in mano a Mike Manley

Negli anni al vertice di Jeep, Manley si è messo in mostra con ottimi risultati di crescita del brand, diventando di fatto il fuoriclasse della squadra di Marchionne, e autodesignandosi come suo erede. Negli ultimi 8 anni, Jeep è diventata la casa principale del marchio FCA così negli Stati Uniti come in Europa, e anche in Italia.

Quando pochi mesi fa Marchionne aveva illustrato i piani industriali fino al 2022, Jeep era protagonista grazie anche al lavoro di Manley: da 338 mila auto vendute nel 2009, a 1,4 milioni nel 2017, e l’obiettivo è quello di crescere ancora.

Ora Mike Manley avrà il compito di continuare l’operato vincente di Marchionne per la crescita di FCA, continuando a puntare su Jeep ma non solo. Se il manager inglese riuscirà a replicare su tutte le case del gruppo quello che ha fatto con Jeep, anche in proporzione minore, la scelta del consiglio d’amministrazione potrà rivelarsi davvero giusta.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Ufficio Studi Money.it -

Analisi azioni FCA: il titolo esce dall’impasse, a quando un ritorno sui massimi storici?

Analisi azioni FCA: il titolo esce dall'impasse, a quando un ritorno sui massimi storici?

Commenta

Condividi

Luca Secondino

Luca Secondino

5 giorni fa

Suv Ferrari Purosangue nel 2022, avrà motore ibrido

Suv Ferrari Purosangue nel 2022, avrà motore ibrido

Commenta

Condividi

Francesca Caiazzo -

Magneti Marelli: è quasi fatta tra Fca e Kkr?

Magneti Marelli: è quasi fatta tra Fca e Kkr?

Commenta

Condividi