I mercati ritrovano l’ottimismo: Omicron fa meno paura

Violetta Silvestri

23 Dicembre 2021 - 08:30

condividi

Mercati oggi scambiano positivi, ritrovando un sentiment ottimista dopo i dati economici confortanti per gli USA e novità incoraggianti sulla pericolosità di Omicron.

I mercati ritrovano l'ottimismo: Omicron fa meno paura

Mercati oggi: le azioni asiatiche guadagnano dopo il rally di Wall Street, con notizie incoraggianti sul potenziale impatto della variante Omicron e dati economici statunitensi più forti.

I principali indici sono ancora sulla buona strada per scambi decisamente positivi durante la settimana di Natale, con la riduzione delle contrattazioni mentre si avvicinano le festività. Molti mercati mondiali saranno chiusi venerdì in occasione del Natale e altri, come in Europa, avranno un orario ridotto.

In questo finale di anno a mantenere l’attenzione degli investitori sono ancora Covid e conseguenze sulla ripresa globale.

Alcuni segnali di ottimismo sono giunti dal fronte Omicron in questa giornata: cosa succede nei mercati oggi?

Mercati all’insegna dei guadagni: i motivi

Alle ore 8.15 il Nikkei avanza dello 0,83% e gli indici cinesi Shenzhen e Shanghai scambiano positivi, con uno slancio rispettivamente di 0,49% e di 0,57%. Hong Kong guadagna lo 0,46%.

Il Giappone ha aiutato l’indice azionario Asia-Pacifico di MSCI a salire per il terzo giorno, preparandosi ad annunciare un imponente piano di investimenti per il 2022 di circa 943 miliardi di dollari.

In generale, la fiducia dei consumatori statunitensi e le vendite di case hanno aiutato il sentiment. Il Dipartimento del Commercio ha dichiarato mercoledì che l’economia statunitense è cresciuta a un tasso del 2,3% nel terzo trimestre, leggermente meglio di quanto si pensasse in precedenza. Le prospettive per un solido rimbalzo in futuro sono comunque offuscate dalla rapida diffusione dell’ultima variante del coronavirus.

A risollevare i trader su questo punto sono gli studi che segnalano Omicron meno pericolosa in termini di ospedalizzazione rispetto a Delta.

Tuttavia, regna ancora la cautela, poiché la variante si sta comunque diffondendo rapidamente. In Cina, la città di Xi’an è stata chiusa per frenare un’epidemia di Covid, l’ultima escalation negli sforzi della nazione per estinguere la trasmissione locale del ceppo Delta.

Come finirà il 2021 per i mercati?

Un indicatore delle azioni globali è aumentato di oltre il 2% finora questo mese, lasciando l’indice del 15% più alto per l’anno e sulla buona strada per superare il guadagno del 2020.

I mercati, tuttavia, sono stati volatili negli ultimi tempi poiché i trader hanno valutato i rischi di virus e si sono mossi verso una politica monetaria più restrittiva per controllare l’elevata inflazione.

Anu Gaggar, stratega degli investimenti globali per Commonwealth Financial Network, ha dichiarato che la volatilità a dicembre è stata molto più alta del solito e la sua convinzione è che il rally di Babbo Natale sia leggermente inferiore quest’anno”.

Sul fronte materie prime, i prezzi del petrolio sono aumentati poiché i timori di un’offerta ridotta e i ribassi negli Stati Uniti hanno compensato le preoccupazioni sull’attenuazione della domanda.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.