Mediaset: cosa farà Vivendi dopo riassetto?

Finora Vivendi non ha commentato il riassetto di Mediaset anche se le mosse dei francesi sono cruciali in vista della creazione della holding europea.

Mediaset: cosa farà Vivendi dopo riassetto?

Accolto particolarmente bene dal mercato, nelle ultime cinque sedute le azioni Mediaset hanno segnato un rialzo del 9,04%, il riassetto societario varato dal Biscione potrebbe però presentare un risvolto di non poco conto (Mediaset: con fusione sinergie e maxi dividendo da 100 mln, titolo in rally).

Come riportano i giornali in edicola, il rischio è che, a seguito dell’operazione, Vivendi eserciti il diritto di recesso in Mediaset .

Mediaset spera in un atteggiamento soft di Vivendi

In linea generale, Mediaset è convinta che i francesi adotteranno un atteggiamento “soft” sul 28,8% detenuto nel Biscione (20% congelato in Simon Fiduciaria).

In questo senso, l’evolversi della situazione nell’ambito del contenzioso sul mancato rispetto del contratto per l’acquisto di Premium potrà dire molto sulle future mosse dei francesi.

Va inoltre tenuto in considerazione che, come rileva MF, viste le dimensioni dell’operazione per la nascita della holding olandese MediaforEurope è difficile che a Milano non abbiano già fatto i conti con la posizione dei transalpini.

Mediaset: Cfo, recesso? Irrazionale

«Possono esercitare il recesso, come ogni altro azionista, ma sarebbe una scelta irrazionale dal punto di vista finanziario e strategico», ha detto ieri da Londra il Direttore finanziario Marco Giordani.

Questo perché il recesso è stato fissato a 2,77 euro, quasi due punti e mezzo percentuali sulle attuali quotazioni e recedendo non sarà possibile beneficiare del dividendo extra da 100 milioni, pari a circa 7 centesimi per azione.

Inoltre, uscendo Vivendi perderebbe l’opportunità di capitalizzare le sinergie legate all’operazione.

Mediaset: Cfo, stime su sinergie Mfe prudenti

“Sfrutteremo il vantaggio di essere i primi a muoversi”. Così Giordani ha presentato l’operazione Mediaforeurope. “Le dimensioni sono cruciali”, ha sottolineato il manager. “Questa riorganizzazione è il più sfidante e moderno modo di affrontare il cambiamento del settore”.

Le efficienze, annunciate a 100-110 milioni nel 2023 a livello di Ebit “sono solo una base di partenza”, hanno sottolineano Giordani e Massimo Musolino, direttore generale di Mediaset Espana, “vogliamo produrne molti di più”.

“Le stime di efficienza di costi e sinergie –ha concluso il Cfo- sono veramente prudenti".

Azioni Mediaset ancora in rialzo
A Piazza Affari le azioni del Biscione passano di mano a 2,84 euro, +1,07% rispetto al dato precedente.

Il saldo annuo non fa registrare variazioni di rilievo (+0,36%).

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Mediaset S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.