Legge di Bilancio 2022: quando verrà approvata?

Giorgia Bonamoneta

07/12/2021

07/12/2021 - 21:48

condividi

C’è tempo fino al 31 dicembre per approvare la Legge di Bilancio e al momento la data più sicura sembra essere tra il 19 e il 21 dicembre. Quando verrà approvata in via definitiva?

Legge di Bilancio 2022: quando verrà approvata?

Quando verrà approvata la tanto discussa Legge di Bilancio 2022? Manca meno di un mese per approvare la Legge di Bilancio 2022. Sì, perché il tempo è ormai agli sgoccioli, con la Legge di Bilancio che si avvicina alla fatidica data del 31 dicembre, giorno ultimo per la sua approvazione definitiva.

Dopo discussioni e rinvii, i capigruppo si siederanno insieme per discutere e definire i cinque macro temi, quelli più divisivi, all’interno dell’attuale testo della Legge di Bilancio. Tra questi: Superbonus, scuola, Reddito di Cittadinanza, contrasto al caro bollette.

Sono stati già ritirati molti degli emendamenti e delle modifiche della Legge, passando da oltre 5 mila ad appena - si fa per dire - 600. Salvo ulteriori ritardi, la legge dovrebbe arrivare alla Camera tra il 19 e il 21 dicembre, per poi passare al Senato.

Legge di Bilancio 2022: tra quanto tempo sarà approvata?

È stata definita “corsa per l’approvazione” quella della Legge di Bilancio 2022. Le tempiste sono effettivamente strette e, guardando al passato, solo in altre tre occasioni è capitato di finire così in ritardo sulla sua approvazione, tanto da toccare il 31 dicembre. Le date, come ricorda il Sole 24 Ore, sono il 2004, il 2018 e il 2020.

Il 31 dicembre 2021 è l’ultimo giorno disponibile per approvare la Legge di Bilancio 2022 già approvata dal Consiglio dei Ministri il 28 ottobre. Il lungo iter verso l’approvazione è stato ostacolato da rinvii e discussioni e ora la data dell’approvazione potrebbe aggirarsi tra il 19 e il 21 dicembre.

Questa data va presa in considerazione solo se non ci sono altri motivi di dissapori tra le parti, che sono in disaccordo su alcuni dei temi più importanti all’interno della manovra. Se tutto fila liscio, la Legge di Bilancio sarà approvata definitivamente poco prima di Natale.

Qual è l’iter di approvazione della Legge di Bilancio 2022?

Come abbiamo ricordato sopra, la Legge di Bilancio è stata approvata lo scorso 28 ottobre. Una volta approvata in questa sede, la legge deve essere approvata anche dalla Camera dei Deputati e dal Senato, entro la fine dell’anno.

Ovviamente la legge approvata in queste due sedi deve essere la medesima. E qui sorge il primo “problema”, almeno per quanto riguarda le tempistiche. Infatti se la legge viene modificata, deve tornare indietro per essere nuovamente approvata.

Salvo ulteriore ritardi, la Legge di Bilancio giungerà alla Camera tra il 19 e il 21 dicembre e potrebbe ottenere il via definitivo entro Natale.

E se non si approva in tempo? La Costituzione non è chiarissima e spiega, all’articolo 81, che;

L’esercizio provvisorio del bilancio non può essere concesso se non per legge e per periodi non superiori complessivamente a quattro mesi.

Questo vuol dire che, per evitare che tutto l’apparato statale si blocchi, deve essere approvata una sorta di legge provvisoria e che, in seguito, si avranno ulteriori 4 mesi per approvarne una definitiva.

Legge di Bilancio: quali gli ostacoli all’approvazione?

Sono diversi gli argomenti divisivi e molto discussi, tra questi abbiamo già accennato al Superbonus, la proroga delle cartelle esattoriali, il cashback fiscale, il Reddito di Cittadinanza e il contrasto al caro bollette.

Ecco un riassunto dei macro temi che i capogruppo andranno a discutere in questi giorni per tentare di trovare una strada in comune ed evitare di sforare i tempi. I macro temi sono:

  • Superbonus
  • scuola
  • Reddito di Cittadinanza
  • contrasto del caro bollette (la richiesta è di stanziare più fondi)
  • proroga per le cartelle nel 2022 (diluizione dei pagamenti e rottamazione quater)
  • Patent Box

Tutte tematiche per le quali erano stati proposti oltre 5.000 punti di modifica ed emendamenti. Molti dei quali sono stati ritirati e ne rimangono da discutere 600.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it