Le città più pericolose d’Italia: classifica 2019

Milano è la città più pericolosa in Italia. Ecco la classifica 2019 delle città in cui avvengono più crimini, violenze, omicidi e furti denunciati.

Le città più pericolose d'Italia: classifica 2019

Quali sono le città italiane più pericolose, ovvero quelle dove avvengono più crimini? Risponde a questa domanda l’Indice della criminalità 2019 elaborato dal Sole 24 Ore sulla base dei dati forniti dal dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e relativi al numero di reati commessi e denunciati in Italia nel 2018.

L’anno scorso sono stati denunciati circa 6.500 reati al giorno, che disegnano un’Italia costellata di infanticidi, omicidi volontari, furti, rapine e violenze. Circa 2 milioni in totale, che si concentrano principalmente nelle grandi città e in quelle turistiche.

È Milano, la prima città italiana per numero di reati. A sorpresa, la “migliore città italiana per qualità della vita” detiene anche il primato di questa non lusinghiera classifica. Roma, invece, che nella classifica finale è fuori dalla Top 5, risulta la “capitale” dello spaccio di droga.

In vetta alla lista dei crimini, in aumento rispetto all’anno precedente, troviamo le truffe e frodi informatiche, che ammontano a circa 518 al giorno. La maggior parte di questi, circa l’85%, viene realizzato con il fine di estorcere denaro al malcapitato, tramite tecniche come il phishing. Nonostante il leggero calo dei crimini rispetto all’anno precedente, sono in aumento i reati connessi allo spaccio di droga e le estorsioni, con rispettivamente 76 denunce ogni 24 ore e 27 denunce al giorno. Troviamo invece in calo gli omicidi, i furti, le rapine, le associazioni a delinquere, le denunce per usura e gli incendi.

Vediamo la classifica generale delle città più pericolose d’Italia e la descrizione della localizzazione dei principali crimini.

Classifica città più pericolose d’Italia - 2019

La graduatoria generale delle province, che vede le grandi città e località turistiche al vertice della classifica, è calcolata sulla media tra il numero di denunce su ogni 100 mila abitanti. Ecco la lista e il numero di denunce totali annuali corrispondenti:

  1. Milano 228084,0
  2. Rimini 21799,0
  3. Firenze 63238,0
  4. Bologna 63248,0
  5. Torino 120643,0
  6. Roma 225842,0
  7. Prato 13340,0
  8. Livorno 16488,0
  9. Imperia 10264,0
  10. Genova 39809,0
  11. Savona 12987,0
  12. Parma 20916,0
  13. Pisa 19209,0
  14. Venezia 38535,0
  15. Ravenna 17203,0
  16. Modena 31023,0
  17. Napoli 133975,0
  18. Ferrara 14926,0
  19. Massa-Carrara 8146,0
  20. Lucca 16213,0
  21. Foggia 25734,0
  22. Bari 50988,0
  23. Grosseto 8979,0
  24. Trieste 9456,0
  25. Pavia 21602,0
  26. Forlì-Cesena 15598,0
  27. Pescara 12544,0
  28. Catania 42748,0
  29. Siracusa 15356,0
  30. La Spezia 8336,0
  31. Pistoia 11083,0
  32. Reggio Emilia 19955,0
  33. Palermo 46513,0
  34. Perugia 24196,0
  35. Padova 34220,0
  36. Bergamo 40572,0
  37. Verona 33260,0
  38. Brescia 45411,0
  39. Asti 7595,0
  40. Alessandria 14643,0
  41. Novara 12663,0
  42. 42 Varese 30518,0 3.426,0
  43. Latina 19672,0
  44. Catanzaro 12244,0
  45. Trapani 14479,0
  46. Salerno 36593,0
  47. Piacenza 9469,0
  48. Terni 7426,0
  49. Teramo 10108,0
  50. Caserta 29950,0
  51. Lecco 10928,0
  52. Gorizia 4506,0
  53. Barletta-Andria-Trani 12569,0
  54. Brindisi 12557,0
  55. Vibo Valentia 5082,0
  56. Ragusa 10057,0
  57. Lecce 24469,0
  58. Monza-Brianza 26556,0
  59. Caltanissetta 7895,0
  60. Arezzo 10292,0
  61. Mantova 12309,0
  62. Ancona 13968,0
  63. Vercelli 5063,0
  64. Trento 15976,0
  65. Taranto 16993,0
  66. Ascoli Piceno 6076,0
  67. Macerata 9184,0
  68. Reggio Calabria 16004,0
  69. Aosta 3650,0
  70. Viterbo 9201,0
  71. Biella 5089,0
  72. Sassari 14193,0
  73. Crotone 5048,0
  74. Como 17248,0
  75. Bolzano 15251,0
  76. Isernia 2406,0
  77. Nuoro 5926,0
  78. Siena 7592,0
  79. Cremona 10160,0
  80. Cagliari 22130,0
  81. Messina 17511,0
  82. Rieti 4305,0
  83. Fermo 4787,0
  84. Vicenza 23464,0
  85. Rovigo 6391,0
  86. Cosenza 19121,0
  87. Lodi 6188,0
  88. Agrigento 11662,0
  89. Chieti 10330,0
  90. Avellino 11117,0
  91. Pesaro-Urbino 9437,0
  92. Udine 13717,0
  93. Matera 5129,0
  94. Cuneo 14992,0
  95. Campobasso 5642,0
  96. Frosinone 12187,0
  97. Belluno 5032,0
  98. Verbano-Cusio-Ossola 3822,0
  99. Enna 3963,0
  100. Treviso 20884,0
  101. L’Aquila 7001,0
  102. Sondrio 4056,0
  103. Potenza 8088,0
  104. Benevento 5924,0
  105. Pordenone 6644,0
  106. Oristano 2355,0

Le città più pericolose d’Italia per tipi di crimine

Come abbiamo visto, Milano è al primo posto della classifica delle città d’Italia con più denunce per crimini, e nello specifico si colloca al 4° posto della classifica specifica per violenze sessuali, 3° posto per gli infanticidi (nella cui classifica specifica è preceduta da Ancona e Salerno) e le estorsioni, al 2° per furti con strappo e rapine (anche informatiche!) e al 1° per furti con destrezza.

Roma è prima per produzione e spaccio di droga, mentre Napoli si conferma capitale di scippi e rapine. Per gli omicidi volontari consumati è la Calabria a occupare il podio con Vibo Valentia, Crotone e Reggio Calabria in testa; Trieste, che nella classifica generale occupa il 24° posto, è invece prima in Italia per violenze sessuali e truffe e frodi informatiche.

Tra le città più sicure, viceversa, troneggiano Pordenone, Benevento e Oristano. La più sicura quest’ultima, con qualche eccezione. Oristano è infatti al nono posto nella classifica delle città con più denunce per omicidi volontari consumati nel 2019: 2 su una popolazione di 31.709 abitanti.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Milano

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \