Lavoro: in Italia le donne con figli sono le più penalizzate d’Europa. Ecco perché

Teresa Maddonni

12/08/2021

12/08/2021 - 10:26

condividi

Tasso di occupazione più basso d’Europa per le donne italiane con figli secondo i dati Eurostat. Il primato dell’Italia riguarda anche il divario di genere in rapporto all’avere o meno la prole.

Lavoro: in Italia le donne con figli sono le più penalizzate d'Europa. Ecco perché

Lavoro: le donne con figli in Italia sono le più penalizzate d’Europa e a spiegare il perché sono gli ultimi dati Eurostat.

In Italia, tra le donne con figli, esiste il più alto tasso di disoccupazione registrato nel Vecchio Continente.

La classifica di Eurostat fa riferimento al 2020 e l’Italia è ultima per donne con figli che lavorano, si tratta infatti del 57,3% laddove gli uomini sembrano trarre un vantaggio dalla prole in termini di occupazione.

A precedere l’Italia nelle ultime posizioni della classifica altri due Paesi del Sud d’Europa, Grecia e Spagna.

Lavoro: donne con figli italiane le meno occupate d’Europa

Le donne con figli in Italia sono le meno occupate d’Europa con il 57,3%. A precedere nella classifica il nostro Paese, come abbiamo anticipato, ci sono Grecia con il 61,3% e la Spagna con il 66,2%.

Secondo Eurostat nella classifica le donne con figli per le quali esiste un maggior tasso di occupazione sono quelle slovene. Nel dettaglio:

  • Slovenia (86,2%);
  • Svezia (83,5%);
  • Portogallo (83,0%);
  • Lituania (82,6%);
  • Danimarca (82,2%);
  • Paesi Bassi (80,7%);
  • Finlandia (80,3%).

A beneficiare dell’avere figli, secondo i dati Eurostat, sono gli uomini. Gli uomini con figli più occupati si trovano in:

  • Repubblica Ceca (96,5%);
  • Malta (95,7%);
  • Slovenia (95,0%);
  • Svezia (93,9%);
  • Paesi Bassi (93,7%);
  • Polonia (93,5%).

Donne con figli e divario di genere: un altro triste primato dell’Italia

Altro triste primato dell’Italia riguarda il divario di genere delle donne con figli rispetto ai colleghi uomini. Al nostro Paese si affianca la Grecia. Secondo i dati Eurostat il divario di genere riguarda comunque anche le donne senza figli. Nel dettaglio:

  • 28,9% in Italia per le donne con figli e 27,2% in Grecia;
  • 12,6% in Italia per le donne senza figli e 11,8% in Grecia.

I divari di genere minori per le donne con figli sono stati registrati in: Lituania, Slovenia, Portogallo. I divari di genere più bassi si trovano in Portogallo, Belgio e Germania per chi non ha figli.

Per quanto riguarda il livello di istruzione anche questo gioca un ruolo fondamentale nel tasso di occupazione in Italia e in Europa delle donne con figli e senza.

La disparità infatti diventa maggiore per le donne con un livello basso d’istruzione, secondo Eurostat, in rapporto al numero di figli.

Il divario quindi è anche tra le donne con figli con un livello di istruzione alto e le donne con figli con un livello di istruzione basso e che nei dati si esprime con le seguenti percentuali:

  • 32% per le donne con un figlio;
  • 48,4 % per le donne con 3 figli o più.

Iscriviti a Money.it