Lavorare in Olanda: le professioni più richieste

Andrea Pastore

13 Ottobre 2021 - 23:04

condividi

Un report elaborato da LinkedIn ha scovato le 6 posizioni lavorative più richieste in Olanda. Andiamo a vedere di quali si tratta.

Lavorare in Olanda: le professioni più richieste

L’Italia si presenta come il solito fanalino di coda nelle classifiche europee, specie per quanto riguarda l’occupazione giovanile. Spicca il Nord Europa, in risalto è l’Olanda che a detta dei dati Eurostat del luglio 2021, si classifica tra le migliori per occupazione Under 25.

Ma non basta masticare un po’ di inglese per avere la strada spianata nei Paesi Bassi, servono anche competenze specifiche e sempre più innovative. Un aiuto prezioso per capire quali sono i profili preferiti sul mercato olandese del lavoro arriva dall’Emerging Jobs Report, elaborato da LinkedIn grazie all’analisi dei big data su decine di migliaia di posizioni aperte.

Le migliori città per trovare lavoro

Il report redatto da LinkedIn ha individua alcune città dove sarebbe più facile trovare un’occupazione per i più giovani.

In primis Amsterdam (con il 45% delle offerte di lavoro), seguita da Rotterdam, primo porto europeo e centro logistico all’avanguardia mondiale, dalla tecnologica Eindhoven e dalla sua vicina Tilburg, nel nord di Groningen ed anche al sud, precisamente a Maastricht.

Le figure più richieste

Oltre ad aver individuato le città dove l’offerta lavorativa è più alta, il report indica le professioni più ricercate al momento. In particolare, sei le posizioni più gettonate in Olanda.

1. Data Protection Officer

l DPO, Data Protection Officer - in italiano RPD, Responsabile della Protezione dei Dati – è la nuova figura introdotta dal GDPR e che ha la funzione di affiancare il titolare, addetti e responsabili del trattamento dei dati affinché conservino le informazioni e gestiscano i rischi seguendo i princìpi e le indicazioni del Regolamento europeo.

Il DPO è quindi un consulente sia tecnico che legale, dotato di potere esecutivo. Infatti, il suo ruolo è duplice, perché non solo consiglia e sorveglia, ma funge anche da tramite fra l’organizzazione e l’autorità. I suoi compiti sono indicati nell’articolo 39 del GDPR e sono essenzialmente tre: informare, sorvegliare e cooperare.

2. Growth Hacker

Meglio conosciuto come pirata della crescita , il Growth Hacker si occupa di ideare e sviluppare le strategie di crescita (“growth” in inglese) per la propria azienda. È un mix tra un ingegnere informatico e un esperto di marketing. Inoltre, deve anche saper gestire i canali social ed essere un ottimo content writer.

Questo perché oggi milioni di aziende si affidano pienamente a Internet per crescere: pubblicare articoli, lanciare promozioni, twittare, postare e bloggare sono delle mansioni che fanno parte del lavoro del Growth Hacker.

3. Privacy Officer

Il privacy officer è una figura professionale simile al DPO, possiede competenze giuridiche, informatiche e gestionali. La responsabilità principale è osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali (e dunque la loro protezione) all’interno di un’organizazione, affinché questi siano trattatati in modo conforme da quanto previsto nel GDPR.

4. Robotics Engineer

LinkedIn ha anche segnalato il boom il profilo del “Robotics Engineer”, figura che ha caratteristiche diverse: si tratta degli sviluppatori in grado di creare software che automatizzano mansioni ripetitive, evitando al lavoro umano le scadenze che possono essere risolte in autonomia da un algoritmo. I luddisti contemporanei potranno avere qualcosa da ridire, ma il mondo va avanti.

5. Artificial Intelligence Specialist

Un AI Specialist è un professionista che conosce le principali tecnologie e piattaforme di Intelligenza artificiale: sa come implementarle ed è capace di gestirle.

In ambito aziendale, può occuparsi della creazione di servizi come chatbot, dell’automazione delle attività di routine, dell’elaborazione di grandi data set e dell’implementazione di sistemi di Image Analysis per la sicurezza dell’infrastruttura aziendale o istituzionale.

6. Data Scientist

Il Data Scientist è la figura professionale che sa gestire i Big Data e trarne informazioni rilevanti utili per l’azienda con cui lavora.

Si tratta di una figura altamente specializzata, e nonostante il termine sia solo di recente inserimento nel linguaggio comune del business, l’interesse che ha suscitato ha portato Harvard Business Review a pubblicare un articolo nell’ottobre del 2012 che titolava: “Data Scientist: The Sexiest Job of the 21st Century”.

Argomenti

# Lavoro
# Olanda

Iscriviti a Money.it