Laura Mattarella: chi è la «first lady» italiana

Giorgia Bonamoneta

30/01/2022

31/01/2022 - 09:21

condividi

Una doppia rielezione, non solo per Sergio Mattarella, ma anche per la sua first lady, la figlia Laura Mattarella. Chi è e cosa sappiamo dell’avvocata Mattarella?

Laura Mattarella: chi è la «first lady» italiana

Rinnovato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è il tempo di un bis anche per la sua first lady, ovvero per Laura Mattarella. Infatti a partire dal 2015 Laura, la figlia di Sergio Mattarella, ha deciso di mettere in pausa il proprio lavoro per seguire e aiutare il padre nello svolgimento delle mansioni del Presidente della Repubblica.

Laura Mattarella è un’avvocata esperta di diritto amministrativo e nel suo ruolo di first lady ha avuto occasione di fare visite e incontri autonomi in luoghi difficili, come quando in Camerum visitò il centro di rieducazione Promhandicam, fondato a Yaoundé dal missionario trentino padre Sergio Ianeselli.

Un impegno, quello accanto al padre, di conforto, ma non solo. Con il bis del Presidente della Repubblica si rinnova anche la presenza di Laura Mattarella in tutti gli incontri che richiedono la presenza di un consorte. Una doppia responsabilità e quindi un doppio applauso a un altro esempio di dedizione alla nazione, che già non mancavano alla famiglia Mattarella.

Chi è Laura Mattarella: biografia e carriera

Laura Mattarella non fa certo parlare di sé per via di qualche scandalo o per la presenza in televisione. La famiglia Mattarella è molto riservata e dalle poche dichiarazioni in rete si può avere solo qualche accenno della sua personalità. Laura Mattarella è figlia di Sergio, il neo rieletto Presidente della Repubblica e come tale svolte il ruolo di first lady accanto al padre. Ma chi è Laura Mattarella?

Di Laura Mattarella sappiamo poco, sappiamo che è nata a Palermo il 16 febbraio del 1967 e che è sposata con Cosimo Cosmella, dirigente del Dipartimento tecnologie digitali e sicurezza informatica del Garante per la Privacy, con cui ha tre figli. Non sappiamo molto neanche dei due fratelli, a differenza del nonno paterno Bernando, che fu più volte ministro o di suo zio Piersanti Mattarella, Presidente della Regione Sicilia, ucciso dalla mafia.

Come il padre, era pronta a lasciare il ruolo di first lady ad altre o altri first gentleman per tornare a svolgere il proprio lavoro, abbandonato proprio per seguire il padre. Laura Mattarella è infatti un’avvocata esperta di diritto amministrativo.

Il ruolo di Laura Mattarella come first lady accanto al padre

In una delle poche interviste rilasciate, Laura Mattarella ha descritto il suo lavoro accanto al padre. Nell’intervista ha dichiarato che le piace stare con il padre e spera di essergli utile. Sicuramente gli è di conforto, visto che Laura ricopre il ruolo di first lady al posto della madre, deceduta nel 2012.

Non è neanche la prima volta che nella storia italiana una figlia interpreta questo ruolo. Due sono gli esempi che possiamo fare: Ernestina Saragat, accanto al padre Giuseppe e Marianna Scalfaro, accanto al padre Oscar Luigi.

Tra i suoi impegni ci sono quelli di presenziare, insieme al padre, agli eventi pubblici che richiedono la presenza di un consorte. Ma Laura Mattarella si è mossa anche da sola, visitando ospedali, scuole, campi profughi. Per esempio nel 2015, durante la visita di Stato in Vietnam, ha presenziato a una delle scuole popolari nella zona povera di Ho Chi Minh.

Nel 2017, in Argentina, ha visitato l’ospedale per la prevenzione delle malattie contagiose e ha promosso l’igiene per i bambini più poveri. Ancora nel 2018, durante la visita in Azerbaigian, è stata insignita con l’Ordine Şöhrət dal presidente Ilham Aliyev  per le sue attività rese al rafforzamento dei rapporti umanitari tra i due Stati.

In una delle rare interviste rilasciate per un giornale, Laura Mattarella si è esposta sull’immigrazione: “Tutti dovrebbero visitare un campo profughi, prima o poi. Soprattutto chi dice che bisogna lasciarli là dove stanno”. Faceva riferimento al centro di rieducazione a Yaoundé.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO