La nuova Land Rover Defender è stata una delle grandi novità del 2019 automobilistico. Questo modello è indubbiamente l’auto più tecnologica presente nella gamma della casa automobilistica inglese. Lunedì al CES di Las Vegas la società britannica ha svelato che Defender sarà il primo veicolo Dual-Sim.

L’iconico modello infatti disporrà di due modem LTE integrati per gestire gli aggiornamenti OTA e altre funzioni di connettività. Ad esempio, il proprietario sarà in grado di ascoltare musica in streaming mentre Land Rover invia un aggiornamento al Defender. Gli aggiornamenti OTA dovrebbero essere quasi impercettibili con questa tecnologia.

La nuova Land Rover Defender sarà sempre connessa alla rete

Questa tecnologia farà in modo che Land Rover Defender rimanga connesso alla rete ovunque. Inoltre i clienti non dovranno più fissare un appuntamento presso la concessionaria per aggiornamenti software e reflash. Al CES di Las Vegas è stato presentato anche il nuovo touchscreen di intrattenimento Pivi Pro di Jaguar Land Rover.

Questo attraverso l’intuitivo sistema di risposta rapida Pivi Pro consente ai clienti di sfruttare appieno la nuova tecnologia Defender Software Over The Air (SOTA), senza compromettere la capacità di riprodurre musica in streaming e connettersi alle applicazioni durante gli spostamenti.

La nuova Land Rover Defender presenta 16 moduli elettronici che possono essere aggiornati in qualsiasi parte del mondo e utilizza la tecnologia basata su cloud CloudCar per fornire maggiore personalizzazione, contenuti e servizi. Si tratta di un incremento rispetto ai 14 moduli annunciati al Salone di Francoforte quando il modello è stato presentato per la prima volta.

Sempre al CES di Las Vegas 2020 la casa inglese metterà in evidenza l’ampia gamma di sistemi avanzati di assistenza alla guida sviluppati con la società tecnologica tedesca Bosch. Questi includono un sistema di telecamere surround 3D che funge da scanner mobile per il conducente e