La Scozia si avvicina all’indipendenza. Crolla la sterlina

Il referendum sull’indipendenza della Scozia si terrà tra 17 giorni esaggi. Secondo gli ultimi sondaggi, si riduce il divario tra i contrari (in vantaggio) e i favorevoli, assestandosi a soli sei punti percentuali. Poco meno di un mese fa, il divario era di 22 punti.

Questi i dati resi noti da YouGov per il tabloid inglese Sun. Parlando in numeri: il 53% degli scozzesi vuole restare nel Regno Unito contro il 47% che invece dice sì all’indipendenza. La precedente rilevazione vedeva i no al 61% ed i sì al 39%.

In questo contesto la sterlina scende a quota $1,6564, in calo dagli $1,66 dollari di ieri sera, prima che i risultati dei sondaggi venissero diramati.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.