Tutti pazzi per LSE: altre due offerte in arrivo per Borsa Italiana?

LSE: la mossa di Hong Kong potrebbe aprire una vera e propria guerra di offerte volta alla conquista di Borsa Italiana e del resto del gruppo

Tutti pazzi per LSE: altre due offerte in arrivo per Borsa Italiana?

La mossa di Hong Kong sul London Stock Exchange (LSE) potrebbe aprire presto una vera e propria guerra di offerte volta alla conquista di Borsa Italiana e del resto del gruppo.

A riportarlo alcune indiscrezioni di Bloomberg che non si sono limitate solamente a elaborare l’ipotesi ma si sono spinte fino alla formulazione dei nomi degli ipotetici interessati.

D’altronde, ha fatto notare il quotidiano economico, le mire espansionistiche dell’Hong Kong Exchanges and Clearing su LSE (il gruppo londinese che a sua volta controlla anche la Borsa Italiana) potrebbero presto incontrare diversi ostacoli che spianeranno la strada a nuove offerte.

LSE: altre offerte in arrivo per Borsa Italiana?

Nella giornata di ieri il mercato è rimasto a bocca aperta di fronte all’offerta della Borsa di Hong Kong: mettendo sul piatto 32 miliardi di sterline (poco meno di 36 miliardi di euro) l’HKEX ha comunicato la sua intenzione di acquistare il London Stock Exchange Group, Borsa Italiana compresa dunque.

La notizia ha avuto un impatto dirompente sull’azionario, dove le azioni del LSE hanno messo a segno rialzi a doppia cifra percentuale. Dall’inizio dell’anno ad oggi, il gruppo ha già guadagnato più del 77%.

Secondo gli osservatori di Bloomberg gli obiettivi di Hong Kong sul LSE potrebbero incappare in ostacoli politici piuttosto importanti e potrebbero spianare la strada all’arrivo di nuove offerte per Borsa Italiana e il resto del Gruppo.

Dello stesso avviso anche Guy de Blonay, fund manager oltre che azionista del London Stock Exchange Group, secondo cui il rifiuto dell’offerta di Hong Kong potrebbe aprire le porte ad una vera e propria guerra fra interessati all’acquisto.

I due interessati

Uno dei papabili interessati secondo il quotidiano economico potrebbe essere Intercontinental Exchange, società finanziaria statunitense che nel 2011 ha tentato di acquistare (senza successo) la Borsa di Francoforte.

Un’altra proposta per Borsa Italiana e il resto del gruppo LSE potrebbe arrivare anche da CME Group (Chicago Mercantile Exchange & Chicago Board of Trade), la stessa che nel 2018 ha lanciato l’ormai noto future sul Bitcoin. La guerra delle offerte sta per iniziare?

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.