Indicatore Parabolic SAR (Stop and Reverse)

Indicatore Parabolic SAR: cos’è, come funziona e in che modo interpretarlo.

Indicatore Parabolic SAR (Stop and Reverse)

Come funziona l’indicatore Parabolic SAR? Come fare trading con l’indice parabolico Stop and Reverse (SAR)?

L’indicatore Parabolic SAR (Stop and Reverse) è un indicatore di analisi tecnica poco noto ma molto usato dai trader per la sua semplicità interpretativa e per la sua efficacia.

Scoprire come funziona il Parabolic SAR può aiutare a fare trading nel Forex durante le fasi di trend, portando alla realizzazione di guadagni ingenti a fronte di un rischio contenuto.

Il Parabolic SAR costruisce una successione di punti al di sopra o al di sotto del prezzo di una valuta. In particolare, la successione dei punti del SAR viene costruita al di sotto del grafico della valuta quando il prezzo della valuta sale, mentre viene costruito al di sopra quando questo scende.

L’indicatore Parabolic SAR è spesso utilizzato in congiunzione con altri indicatori, come le medie mobili o le figure di inversione, al fine di cogliere l’inversione di un trend e di rimanere all’interno della posizione in maniera profittevole.

Sarà il Parabolic SAR a segnalare il timing di entrata e a definire i parametri da seguire per il posizionamento dei trailing stop, così da contenere i rischi lungo il cammino del trend.

Indicatore Parabolic SAR: cos’è e a cosa serve

Il Parabolic Stop and Reverse è un indicatore statistico inventato da Welles Wilder, l’ideatore, tra gli altri, del Relative Strenght Index (RSI).
Attraverso il Parabolic SAR è possibile misurare il momento di una valuta o di un asset, identificando la presenza di eventuali trend e aiutandoci a leggere la situazione corrente.

Il Parabolic SAR costruisce una successione di punti che possono trovarsi al di sopra o al di sotto del livello del prezzo, in funzione della presenza di un trend ribassista o rialzista, come evidenziato dal seguente grafico:

In caso di trend rialzista il Parabolic Stop and Reverse sarà quindi sotto al trend. Il contrario in caso di trend ribassista.

Per garantire un’operatività efficace è bene evitare valute o azioni che vivano periodi di forte consolidamento, con l’alternanza di numerosi trend di breve durata.

La situazione ideale per il Parabolic SAR vede la presenza di andamenti mono direzionali prolungati, nei quali sarà pronto a suggerirci la formazione di una nuova inversione, il timing di entrata e la gestione di una posizione profittevole.

Indicatore Parabolic SAR: come funziona e come interpretarlo

L’indicatore Parabolic SAR suggerisce, come prima cosa, la formazione di un nuovo trend, semplicemente invertendo la propria posizione rispetto al prezzo. Vediamo i seguenti punti di inversione sul grafico di euro-yen:

Le frecce verdi e rosse segnalano, rispettivamente, punti di entrata in buy e in sell, segnalati dalla semplice inversione del Parabolic SAR.

Affinché non si cada in una finta inversione è bene, come detto, evitare i periodi di maggiore consolidamento e cercare variazioni nei timeframe di maggiore peso, dall’H1 in sù.

Le entrate suggerite dal Parabolic SAR possono dare il via a trend continuativi e, allo stesso tempo, segnalare il momento in cui un trend rischia l’inversione, momento descritto dall’avvicinarsi del livello del prezzo alla sequenza di punti.

Come è possibile notare, l’indicatore Parabolic SAR costituisce una linea di supporto (o resistenza) per i trend rialzisti (o ribassisti), rimanendo però sempre ad una certa distanza.

Senza entrare nei tecnicismi relativi al calcolo del Parabolic SAR, è bene sapere che i punti seguono l’andamento del trend, distanziandosi tra di loro sulla base della forza trendista.

La distanza che invece tengono rispetto al prezzo fornisce uno spazio di manovra all’interno del quale uno spostamento del prezzo non costituirà un segnale compromettente per la prosecuzione del trend.

Per questo motivo quando ci si avvicina troppo al Parabolic SAR è bene prestare attenzione perché il trend potrebbe invertire e andare nel senso opposto.

Vediamo ora come il Parabolic SAR permette di gestire la posizione aperta dopo la sua inversione.

Indicatore Parabolic SAR: trailing stop e utilizzo combinato

L’indicatore Parabolic SAR permette la gestione della posizione di sell o buy che si è intrapresa all’inizio di un trend.

Spostando infatti in maniera dinamica la propria stop loss sui livelli individuati dal Parabolic SAR, sarà possibile far correre la propria operazione alzando (o abbassando) il livello di uscita automatico, man mano che il trend prosegue il suo cammino.

In trend duraturi questo si traduce in una stop loss profittevole che permetterà di rimanere nel trend proprio fino al momento di una sua possibile inversione, massimizzando i guadagni e allo stesso tempo tenendo la perdita potenziale sempre sotto controllo.

L’indicatore Parabolic SAR solitamente non viene usato in maniera indipendente.

La situazione all’interno della quale versa in un preciso momento una valuta (o un’azione) è il presupposto che ne identifica l’adattabilità allo PSAR.
Per questo motivo è bene utilizzarlo in combinazione con altri indicatori, come le medie mobili, per avere un’idea chiara sul trend dominante, sull’andamento storico e quindi sull’efficacia di un’entrata in sell piuttosto che in buy, attendendo il momento in cui l’indicatore Parabolic SAR ce la segnalerà.

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.