Operazione KickOffers finita: il Chievo stoppa l’emissione di bond sul rendimento di Birsa

Calciomercato.com annuncia la fine da parte del Chievo di emissioni di bond sulle prestazioni di Valter Birsa: l’operazione KickOffers già ai titoli di coda.

Operazione KickOffers finita: il Chievo stoppa l'emissione di bond sul rendimento di Birsa

Gli intrecci tra calcio e finanza hanno fatto registrare negli ultimi giorni un passo in avanti e uno indietro. Da un lato infatti c’è la notizia che il 25% delle quote societarie del Rimini sono state acquistate in criptovalute, primo caso al mondo.

Sul fronte opposto però c’è lo stop all’operazione KickOffers da parte del Chievo, con il club scaligero che ha fermato le emissioni di obbligazioni legate alle prestazioni del calciatore Valter Birsa procedendo ora al rimborso dei sottoscrittori.

Le obbligazioni KickBond

Quando lo scorso marzo sbarcò in Italia KickOffers, una piattaforma investimento che permette di investire nel mondo del calcio, si era parlato di una sorta di esperimento che poteva rivoluzionare il rapporto tra la finanza e il pallone.

In pratica si offriva la possibilità di fare investimenti acquistando o cedendo KickBond, che altro non sono che obbligazioni con un tasso di interesse variabile determinato dal rendimento della squadra e dalle performance del suo calciatore.

A seconda dei risultati sportivi di una squadra, delle prestazioni di un calciatore specifico e sulla sua possibile vendita, l’investitore quindi può guadagnare acquistando i bond supportando così anche gli obiettivi del club.

A fare da pilota a questa nuova forma di investimento nel calcio è stato il Chievo Verona, che ha emesso obbligazioni per un valore totale di 3 milioni legandoli anche alle prestazioni del centrocampista Valter Birsa.

L’operazione quindi è partita ufficialmente il 4 aprile, con il prodotto che è stato quotato sulla piazza finanziaria maltese per una durata di tre anni. L’acquisto minimo è stato fissato in 100 euro e quello massimo in 5.000 euro.

Il Chievo stoppa i bond su Birsa

Dopo pochi mesi quindi dall’emissione delle obbligazioni, l’operazione KickOffers che vede protagonista il Chievo sembrerebbe essere già terminata. A dare questa indiscrezione è il sito Calciomercato.com che avrebbe ricevuto informazioni a riguardo direttamente dalla piattaforma.

Secondo la fonte quindi il Chievo ha interrotto l’emissione di bond 2018-2021 legati alle prestazioni di Valter Birsa. Il club gialloblù quindi ora starebbe procedendo al rimborso degli investitori tramite bonifico bancario.

Le motivazioni della società scaligera di stoppare questa operazione sarebbero legate al momento di incertezza sui mercati finanziari, con i sottoscrittori che sarebbero già stati avvisati nonostante ancora non sia stato fatto un comunicato ufficiale.

A pesare in questa decisione però potrebbe essere anche un’altra situazione incerta, quella proprio del Chievo che vedrà aprirsi il prossimo 12 settembre un processo per plusvalenze fittizie davanti al Tribunale Federale Nazionale.

Anche se il campionato di Serie A è iniziato e quindi la presenza dei clivensi non sarebbe in pericolo, se dovesse essere ritenuta colpevole la società gialloblù rischierebbe comunque pesanti penalizzazioni.

Una possibilità questa che potrebbe aver influito sulla scelta di abbandonare la partnership con KickOffers che, a questo punto, potrebbe cercare sempre in Italia nuove società con cui portare avanti il progetto.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Obbligazioni

Argomenti:

Obbligazioni Calcio

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.