Arrivano buone notizie per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles. La società dell’amministratore delegato Mike Manley è tornata alla piena redditività nel terzo trimestre del 2020. Ciò è avvenuto in particolar modo grazie all’ottimo andamento delle vendite del gruppo FCA in Nord America.

Jeep e Ram fanno la fortuna di Fiat Chrysler Automobiles

Ancora una volta il merito di questi risultati al di sopra di ogni aspettativa è dei marchi americani di Fiat Chrysler Automobiles. Ci riferiamo in particolar modo a Jeep e Ram.

Fca ha dichiarato di avere a disposizione 27,1 miliardi di euro di liquidità a settembre ed è sulla buona strada per lanciare tre nuovi modelli Jeep nel 2021. Ci riferiamo a Jeep Grand Wagoneer e Wagoneer oltre che alla nuova Cherokee.

La domanda dei consumatori di veicoli Ram e Jeep in Nord America ha contribuito a portare Fiat Chrysler Automobiles a un trimestre record con un utile ante imposte di 2,671 miliardi di dollari (2,276 miliardi di euro) e un margine dell’8,8%.

Nel frattempo procede spedita la trattativa per la fusione con il gruppo francese PSA

Questi ottimi risultati finanziari arrivano proprio mentre la Commissione europea dovrebbe approvare la fusione 50-50 della casa automobilistica italo americana con il rivale francese Groupe PSA, produttore dei marchi Peugeot e Citroën.

Questa fusione darà origine al gruppo Stellantis. Le due aziende in questa maniera prevedono di risparmiare quasi 6 miliardi di dollari (5 miliardi di euro) all’anno e fornire economie di scala per sviluppare la tecnologia futura per l’elettrificazione e l’automazione. Le società affermano che l’accordo si concluderà entro la fine del primo trimestre del 2021.