Italiani in vacanza: i trend sul web dell’estate 2021

Domenico Giordano

20/07/2021

29/07/2021 - 11:08

condividi

Cosa ci dicono le ricerche degli italiani sul web sui trend legati all’estate 2021? Tra le keyword più utilizzate naturalmente troviamo «vacanze», insieme a «Italia» e «mare».

Italiani in vacanza: i trend sul web dell'estate 2021

Cosa ci dicono le ricerche degli italiani sul web? Gli italiani hanno decisamente voglia di fare le valigie e partire per le vacanze. In rete si respira un desiderio diffuso di lasciarsi alle spalle l’incubo del Covid-19, nonostante il preoccupante possibile arrivo di nuove varianti, per riconquistare una normalità smarrita e godersi senza preoccupazioni qualche giorno di riposo sotto l’ombrellone.

Una normalità fortemente anelata, almeno online, stando al mood rilevato in rete negli ultimi 28 giorni con LiveInsighits, la piattaforma di ascolto di BlogMeter.

La ricerca è stata effettuata con una triplice scansione per raccogliere tutte le sfumature del parlato e in particolare quello che definiamo il mood, che raccoglie la percentuale di documenti dove è inserita un’opinione (positiva, negativa o mista) circa la keyword oggetto dell’analisi; così ogni messaggio ha sempre una sola polarizzazione, secondo la regola “un messaggio - un mood”.

Il mood degli italiani sul web nell’estate 2021

Qual è il mood degli italiani sul web quando si parla di estate 2021?
Vacanze” è la keyword primaria utilizzata, che abbraccia la finestra temporale compresa dal 18 giugno al 15 luglio, a questa poi sono stati aggiunte nelle due ricerche più specifiche: “#Italia” e “#mare”.

Il mood del parlato, che ha sviluppato complessivamente più di 31 mila menzioni, è per due terzi positivo, con un valore totale del 60,83%. Per quanto riguarda il luogo degli scambi, sono le piattaforme social a raccoglierne la quota più ampia, con oltre il 67% in totale. Al primo posto troviamo Facebook, che traina tutte le altre fonti con il suo 46,13%, seguita da Instagram con il 12% e Twitter con il 9,09%.

Se andiamo a curiosare nella tag cloud degli hashtag utilizzati dagli utenti nelle loro discussioni appare per certi aspetti sconvolgente non trovarne alcuno legato alla Covid -19, tema imperante degli ultimi quindici mesi. Un’assenza rumorosa che ci svela l’ampiezza di quel desiderio di riconquistare, senza limiti e vincoli, la libertà di organizzare e godersi il proprio tempo come una sorta di vaccino psicologico.

A conti fatti, la ricerca ci dice che nonostante le incertezze legate all’epidemia con la quale ancora conviviamo, alle difficoltà economiche di molti settori che ancora non hanno imboccato la ripresa, gli italiani hanno già la valigia pronta all’ingresso e sono decisi a partire per le vacanze.

Emoji

Il sentiment positivo spinge a mettere da parte le ansie accumulate in questi mesi e trova ulteriore conferma anche nella galassia di emoji postate in rete a corredo delle singole discussioni. Tra le più utilizzate troviamo: le onde del mare, gli ombrelloni, l’isolotto, il sole e la valigia , a riprova, qualora ce ne fosse ancora bisogno, della volontà degli italiani di staccare la spina.

Il ruolo dei social network

Indubbiamente il ruolo dei social in materia di vacanze degli italiani è cruciale nelle discussioni online. Nonostante Facebook sia territorio digitale con il maggior numero di menzioni, nella classifica delle “top fonti” è invece Instagram quella che ha generato la fetta più ampia di engagement.

D’altra parte è vero che “the contenti is the King”, ma è innegabile che il mezzo di comunicazione diventa un acceleratore formidabile per il contenuto scelto, così le immagini possono performare decisamente meglio su alcune piattaforme piuttosto che altre.

Cosa succede se si allargano le dimensioni della rete di ascolto aggiungendo alla keyword portante anche l’hashtag mare?

Il primo risultato evidente che ne ricaviamo e un’ulteriore crescita del mood positivo che guadagna ben 10 punti percentuali e passa dal 60,83% al 70,51%; e ancora una volta i social sono il territorio digitale preferito dagli utenti per esprimere emozioni e opinioni, ma a differenza dei risultati emersi con la prima ricerca in questo caso è Instagram a trascinare la fetta più significativa del parlato con oltre il 50% e, doppiando di fatto Facebook che si ferma al 25,46%.

Il capovolgimento delle fonti è determinato, così come in precedenza, dal contenuto. Quando parliamo di vacanze declinando il concetto con l’idea del mare è inevitabile che la forza delle immagini - pensiamo ad esempio alle sinapsi che si attivano guardando la foto di una spiaggia al tramonto, di una coppia che passeggia sul bagnasciuga o di un bambino che si lancia felice nelle nel mare cristallino – rappresenta il mezzo ideale per favorire un transfert emotivo e cognitivo. Ecco perché, a differenza di Facebook, Instagram in questo caso riesce a spazzar via ogni altra piattaforma concorrente.

Argomenti

# estate

Iscriviti a Money.it