Instagram vieta commenti e frasi offensive, rischio ban e account bloccato?

Instagram introduce una nuova notifica che avvisa gli utenti che postano commenti e frasi offensive sul social network: si rischia il ban e il blocco dell’account? Ecco perché e come funziona.

Instagram vieta commenti e frasi offensive, rischio ban e account bloccato?

Su Instagram non potrai più commentare o descrivere una foto con un “sei stupido”: l’app di Mark Zuckerberg è pronta a introdurre una nuova funzione che vieterà i commenti o le frasi offensive ai danni degli utenti, pena il blocco dell’account e il rischio ban.

Instagram contro il bullismo da social network: questa l’ultima misura che intende non solo bandire il linguaggio offensivo e scurrile tramite una notifica, recante una didascalia d’avvertimento, ma anche sensibilizzare gli utenti e difenderli dal cyberbullismo.

Come funziona questa novità è in che modo si rischia di ritrovarsi con l’account Instagram bloccato per un commento magari giudicato troppo offensivo? Ecco quello che devi sapere.

Instagram: notifica e didascalia contro il linguaggio offensivo, perché appare?

La nuova funzione opera attraverso un programma autonomo che consente di capire e rilevare se nel contenuto che l’utente sta per condividere sul proprio social network vi sia un elemento potenzialmente dannoso e offensivo per gli utenti.

Niente commenti offensivi, niente didascalie che non rispettano i termini e le condizioni di Instagram: questo il veto dato dall’applicazione. Pubblicando un testo o un contenuto che rientri in questi parametri visualizzerete una didascalia precisa: all’utente viene mostrato una sorta di avvertimento chiedendo all’utente di pensare attentamente se è il caso di condividere o meno il contenuto.


Ecco come appare la didascalia per un commento non appropriato su Instagram

Come fa Instagram a capire se il contenuto postato è offensivo? Semplice, grazie al machine learning basato su una selezione di commenti che spesso vengono postati sul social, rendendo l’intelligenza artificiale capace di comprendere i post offensivi e di adattarsi alle varie situazioni.

Instagram contro i commenti offensivi: rischio ban?

Ricevere la didascalia di notifica potrebbe portare al blocco dell’account? Non esattamente. L’approccio di Instagram resta infatti su un piano per lo più innocuo: lo scopo è quello di sensibilizzare gli utenti, scoraggiando la singola persona a postare contenuti che potrebbero essere giudicati come offensivi o non appropriati.

Sul blog ufficiale di Instagram viene sottolineato:

“Nel nostro impegno a lungo termine nella battaglia contro il bullismo online, abbiamo sviluppato e testato un’AI che può riconoscere differenti forme di bullismo su Instagram. In precedenza nel corso dell’anno abbiamo lanciato una funzionalità che avverte le persone quando i loro commenti potrebbero essere considerati offensivi, prima ancora che li inviino. I risultati sono stati promettenti e ci hanno permesso di scoprire come questo tipo di azioni possano incoraggiare le persone a riconsiderare le loro parole quando gli viene fatto notare”.

Certo, non siamo sicuri che a seguito di troppe notifiche a tema “contenuto inappropriato” Instagram non possa comunque bloccare il vostro account, ricorrendo quindi a una soluzione estrema. Meglio non rischiare.

Leggi anche Instagram Silenzia: come bloccare contatti senza farsi scoprire

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories