In arrivo tagli alle bollette elettriche per 2,7 miliardi

Claudio Riccardi

8 Febbraio 2015 - 10:13

condividi

Bollette elettriche più leggere per famiglie e pmi. Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha svelato i numeri delle nuove regolamentazioni. Tagli sulle spese del 3%

In arrivo tagli alle bollette elettriche per 2,7 miliardi

Tagli per complessivi 2,7 miliardi. Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha tirato le somme di quello che potrebbe essere il risparmio sulle bollette elettriche per privati e pmi. La titolare del dicastero, Federica Guidi ha presentato con soddisfazione i numeri della manovra, che tengono in considerazione anzitutto del decreto Competitività varato a giugno dello scorso anno: da qui sono attesi risparmi per circa 1,2 miliardi. Nel dettaglio, ci riferiamo la nuova regolamentazione per gli impianti di produzione energetica dal fotovoltaico, che porterà da sola a snellire i conti di 1 miliardo. 

Di minor conto, ma comunque utili, le voci che riguardano l’estensione della platea di soggetti tenuti al pagamento degli oneri di sistema, estesi all’energia autoprodotta e autoconsumata (70 milioni), gli oneri di funzionamento del Gse che ora vanno a carico dei beneficiari degli incentivi (30 milioni), lo stop allo sconto per i dipendenti del settore elettrico (23 milioni) e la rimodulazione delle agevolazioni per le Ferrovie (80 milioni). 

Già effettivo, inoltre, il taglio dei benefici al sistema di interrompibilità (140 milioni), la riduzione dei benefici al Vaticano e della spesa per i certificati verdi (456 milioni), cui si aggiungono anche le risoluzioni anticipate per le convenzioni Cip6 (delibera del Comitato interministeriale dei prezzi che dal 1992 stabilisce prezzi incentivati per l’energia elettrica prodotta con impianti alimentati da fonti rinnovabili e «assimilate»).
Per chiudere la lista, citiamo infine la rimodulazione degli incentivi alle altre rinnovabili e il trasferimento a beneficio delle tariffe di 104 milioni di extragettito della Robin Tax: entrambe sono in fase di attuazione.

Tirando una riga, sommando tutti i segni meno si arriva al risparmio di 2,7 miliardi annunciato dal Ministro Guidi.

Unitamente al calo del prezzo del petrolio, gli effetti di queste misure si sono tradotte per le famiglie e le pmi in un taglio delle tariffe del 3%, già riscontrabile dal mese di gennaio. 

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.