Giappone, il governo contro l’uso delle mascherine in estate: “Può far male”

Alessandro Cipolla

22 Giugno 2022 - 13:32

condividi

In Giappone il ministro della Salute ha lanciato un appello ai cittadini chiedendo di non usare le mascherine all’aperto in estate: il rischio è quello di malori a causa delle alte temperature.

Giappone, il governo contro l'uso delle mascherine in estate: “Può far male”

In Giappone il paradosso sulle mascherine è servito: mentre in Italia sono tanti i malumori per la proroga al 30 settembre dell’obbligo nei mezzi di trasporto escluso l’aereo, nel paese del Sol Levante il governo sembrerebbe avere i problemi opposti.

Il ministro della Salute Shigeyuki Goto nei giorni scorsi ha avviato una campagna di sensibilizzazione per invitare i giapponesi a non utilizzare le mascherine all’aperto nei mesi estivi.

Una decisione questa che arriva dopo la realizzazione di spot televisivi e la diffusione di volantini, il tutto per scoraggiare i giapponesi nell’indossare la mascherina di protezione all’aperto anche in questo periodo così torrido.

Indossare mascherine come misura per prevenire le infezioni da Covid-19 - ha spiegato Goto - Non è necessario all’aperto e nemmeno al chiuso se le persone mantengono una distanza di sicurezza”.

Il Giappone contro le mascherine all’aperto

Alla luce delle dichiarazioni del ministro della salute Shigeyuki Goto, una domanda sorge spontanea: ma perché in Giappone il governo ha deciso di mettere in campo niente di meno che una campagna di sensibilizzazione per scoraggiare l’utilizzo della mascherina all’aperto in estate?

Il motivo è presto detto: visto il periodo di canicola, anche a Tokyo in questi giorni la temperatura è prevista intorno ai 35°, l’utilizzo della mascherina all’aperto può portare a malori e disturbi legati al caldo.

Nonostante non vi sia un obbligo, la popolazione in Giappone sta continuando a indossare la mascherina in maniera sistematica non solo al chiuso o all’aperto, ma anche durante la pratica di attività fisica.

Il Giappone ha vissuto un primo picco di contagi Covid nell’agosto 2021 a seguito delle Olimpiadi di Tokyo, mentre la situazione più difficile si è avuta lo scorso febbraio quando si sono raggiunti anche i 100.000 casi al giorno.

Al momento i decessi accertati nel Paese sono poco più di 30.000 a fronte di oltre 9 milioni di casi totali, ma i giapponesi considerando anche l’alta età media della popolazione sembrerebbero voler essere molto cauti continuando a indossare la mascherina all’aperto nonostante il parere contrario del ministero della Salute.

Argomenti

Iscriviti a Money.it