Forex: Regola N. 7 - Conosci la differenza tra fare scaling in e essere in perdita

Flavia Provenzani

18 Agosto 2015 - 10:28

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Capire qual è la differenza tra adottare la strategia dello scaling e continuare semplicemente a stare in una posizione in perdita è essenziale per tutelare il tuo capitale.

Uno degli sbagli più grandi che i trader possano fare è continuare a rimanere o entrare in una posizione in perdita, sperando disperatamente in un cambio di tendenza.
Quando i trader aumentano la propria esposizione davanti al prezzo che viaggia verso la direzione sbagliata, le perdite arrivano ad un punto in cui si è forzati a chiudere la posizione al livello di perdita maggiore oppure ad aspettare l’arrivo inevitabile al margin call che chiuderà automaticamente la posizione.
Un trader sveglio avrebbe subito chiuso la posizione e continuato a fare altro.

Tuttavia, alcuni trader si trovano ad entrare in una posizione molto tempo dopo la causa del cambiamento del mercato, sperando che per magia o per caso le cose cambino in loro favore.

È come guidare una macchina a notte fonda e non essere sicuri se si è sulla strada giusta. Quando accade, ci si trova di fronte a due scelte:

  • Continuare a guidare lungo la strada alla cieca sperando di arrivare a destinazione
  • Fare inversione a U e tornare da dove si è partiti, finché non si raggiunge un punto dal quale sarà facile trovare la strada di casa.

Questa è la differenza tra continuare ostinatamente a seguire la strada sbagliata e tagliare le perdite all’istante, prima che sia troppo tardi. Certo, si potrebbe riuscire a trovare la strada di casa - un professionista può salvare una posizione in perdita compiendo una svolta inaspettata. Tuttavia, prima che quel momento arrivi, l’autista potrebbe benissimo rimanere a corto di benzina, proprio come un trader può rimanere a corto di capitale.

Non aggiungere perdita alla perdita
Entrare in una posizione in perdita che va oltre il tuo rischio originario è il modo sbagliato di fare trading. Ci sono, però, delle situazioni in cui l’entrata in una posizione in perdita è una profettivole tecnica di trading. Questo tipo di strategia è nota come lo scaling in di una posizione in perdita.

Pianifica la tua entrata e la tua uscita e sii coerente
La differenza tra l’entrata in una posizione in perdita e fare scaling è l’intento iniziale stabilito prima di fare trading in quella posizione.

Se la tua intenzione è quella di acquistare un intero lotto regolare di 100.000 e scegli di aprire una posizione in clip di 10.000 lotti per ottenere un miglior prezzo medio (anziché l’intero importo nello stesso momento) si è in presenza di scaling in.

È una strategia molto popolare tra i trader che comprano durante un ritracciamento di un trend più ampio e che non sono sicuri di quanto sarà profondo il ritracciamento stesso: pertanto, il trader aumenta la dimensione di un lotto in perdita al fine di ottenere un prezzo medio migliore.
La chiave del successo di questa strategia è decidere di adottarla prima di entrare in posizione e porla come obiettivo finale tutta l’azione di trading.

In questo caso, l’intento è l’elemento che fa la differenza tra aggiungere perdita alla perdita e fare scaling.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories