Finanziamento auto, come funziona?

Cerchiamo di rispondere a tutte le domande sul finanziamento che occorre per acquistare un’auto.

Finanziamento auto, come funziona?

Per acquistare un’auto nuova, il metodo di pagamento più utilizzato è quello del finanziamento, così radicato nelle abitudini commerciali da essere predisposto dalle case automobilistiche o dai rivenditori con modalità e rate diverse.

A seconda che acquistiate un’auto nuova o usata, molto raramente il pagamento può essere fatto in un’unica soluzione, specialmente con i prezzi del nuovo. Allora vengono incontro al compratore degli strumenti finanziari che gli consentono di gestire il pagamento con diverse formule di rateizzazione.

Nel caso delle auto usate, se le cifre sono basse e soprattutto se l’acquisto avviene da un rivenditore, molti scelgono di chiedere un prestito in banca e di pagare in un’unica soluzione, salvo poi restituire con rate mensili l’importo alla banca. In ogni caso, prima di ogni decisione è bene valutare l’impatto delle rate e l’ammontare finale degli interessi.

Finanziamento auto, come funziona?

Ad oggi sono ormai poche le case automobilistiche che non possiedono una finanziaria captive, affiliata o di proprietà: in questo modo, il compratore stipula un contratto di finanziamento direttamente con la casa automobilistica che propone alcune formule, a volte regolamentate da alcuni parametri.

Per ottenere il finanziamento, il compratore deve comunicare alla finanziaria le proprie garanzie, quindi ultima busta paga o l’ultima dichiarazione dei redditi, oppure il cedolino della pensione.

In genere, il finanziamento auto prevede un anticipo minimo non inferiore ai 500 euro, mentre le possibilità di rateizzazione sono molte e cambiano non solo in base alla cifra versata come anticipo al momento della firma del contratto d’acquisto, ma anche in base al tipo di finanziamento.

Spesso, è prevista una rateizzazione per 3 anni, al termine dei quali il compratore deve versare in un’unica soluzione l’importo rimasto da pagare. Questa formula della maxi rata è stata a lungo utilizzata e ora diverse case la stanno superando con nuovi sistemi di pagamento. In alcuni casi, al termine dei tre anni, il cliente può decidere di procedere con un secondo finanziamento per pagare a rate la maxi rata finale, oppure scegliere una nuova auto e ricominciare un finanziamento dall’inizio per un nuovo modello.

Rate auto, come pagarle?

Il pagamento delle rate inizia solitamente dopo un tempo prestabilito dalla casa automobilistica - o dalla finanziaria - e sottoscritto dal compratore.

Il rimborso del prestito viene effettuato con rate che vengono addebitate ogni mese per tutta la durata del finanziamento direttamente sul conto corrente bancario o postale indicato dal cliente.

Sommando l’importo delle rate, l’anticipo e l’eventuale maxi rata finale, la cifra risulterà essere maggiore rispetto al prezzo finale dell’auto a causa degli interessi imposti dalla finanziaria. Al prezzo dell’auto viene aggiunta una percentuale variabile che alla fine dei conti potrebbe far salire anche di diverse migliaia di euro l’importo pagato.

Per questo è bene valutare i finanziamenti proposti sulla base dei tassi di interesse TAN e TAEG, che incidono sulla somma che il compratore andrà a sborsare mensilmente.

Poche regole per il finanziamento auto

Anche se queste piccole attenzioni sono scontate, è bene ricordarle per fare in modo che chi si avvicina a questa pratica di pagamento possa tenerle sempre bene a mente.

  • Più alto è l’anticipo, più basse sono le rate e la maxi rata finale.
  • Più i tassi sono vicini allo zero, più sono convenienti.
  • Spesso le case automobilistiche propongono dei paletti nei finanziamenti: in alcuni casi, non consentono finanziamenti inferiori ai tre anni e possono mettere un tetto massimo sull’anticipo. Il motivo è presto detto. Infatti, alcuni brand non prevedono sconti per chi paga subito in un’unica soluzione, mentre li concedono a chi sceglie il finanziamento triennale. Con gli interessi del finanziamento, però, la casa automobilistica riesce ad ottenere comunque la cifra iniziale priva di sconti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Auto Nuove

Argomenti:

Auto Usate Auto Nuove

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.