Nei prossimi anni Fiat ridurrà la sua presenza nel segmento A del mercato per dedicarsi maggiormente al segmento B più redditizio e dove attualmente la casa automobilistica di Torino non è presente dopo l’addio di Fiat Punto.

Fiat avrà due auto nel segmento B e una sarà un SUV

Lo ha confermato nei mesi scorsi Oliver Francois, capo globale del marchio di Torino. Addirittura si parla del possibile arrivo di ben due modelli. Una di queste due auto dovrebbe essere l’erede di Fiat Punto.

Questo modello sarà costruito in Polonia nello stabilimento FCA di Tychy dove attualmente viene prodotta la 500 a combustione e Lancia Ypsilon.

Non è sicuro che il modello si chiamerà ancora Fiat Punto ma sappiamo già che l’auto sorgerà sulla piattaforma CMP del gruppo francese PSA e avrà anche una versione elettrica.

La vettura dovrebbe essere ispirata dalla concept Centoventi

Oltre a questo modello dovrebbe arrivare un Urban SUV. Si dovrebbe trattare della famosa erede di Fiat Panda che dovrebbe trarre ispirazione, per quanto concerne il design, dalla concept car Centoventi. Si tratta del prototipo elettrico e modulare svelato da Fiat in occasione del Salone dell’auto di Ginevra del 2019.

Con queste due nuove auto le vendite di Fiat dovrebbero incrementare radicalmente. Inoltre la principale casa automobilistica italiana tornerebbe leader in un segmento di mercato considerato dagli addetti ai lavori come strategico.

Questo sarà solo uno dei tanti benefici che ai marchi di FCA arriveranno grazie alla fusione con i francesi di PSA che darà origine a Stellantis. Nel 2021 dovremmo conoscere nel dettaglio i piani che i singoli marchi del gruppo avranno per il loro futuro prossimo.