Come vi abbiamo rivelato nei giorni scorsi, la produzione di Fiat e Ferrari è attualmente interrotta a causa dello scoppio della pandemia di coronavirus nel mondo. In questi giorni in molti si sono domandati quando ripartirà la produzione delle due celebri case automobilistiche in Italia e nel mondo. Nelle scorse ore dagli Stati Uniti è trapelata la notizia che il gruppo Fiat Chrysler punta a riaprire dopo Pasqua i suoi stabilimenti nord americani.

Dopo Pasqua dovrebbe avvenire la riapertura delle fabbriche di Fiat e Ferrari

Sempre nelle scorse ore da Maranello è trapelata la notizia che anche la Ferrari dopo Pasqua ha intenzione di aprire le sue fabbriche di Maranello e Modena. Al momento invece non è ancora chiaro quando riapriranno gli impianti di FCA in Italia. Si pensa però che anche nel nostro paese, epidemia di coronavirus permettendo, la riapertura possa avvenire subito dopo le festività pasquali.

Al momento la situazione nel settore automotive è assai incerta. Questo a causa della chiusura non solo degli stabilimenti di quasi tutte le principali case automobilistiche, ma anche delle concessionarie. Le vendite di auto a marzo crolleranno un po’ in tutto il mondo. Negli Stati Uniti ad esempio gli analisti prevedono un calo di oltre l’80% a marzo rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Le cose purtroppo non dovrebbero migliorare nemmeno ad aprile.

Nonostante le fosche previsioni, comunque le case automobilistiche ed in primis Fiat e Ferrari non vogliono farsi trovare impreparate quando inevitabilmente l’allarme coronavirus si attenuerà. Esse dunque preparano già la riapertura delle proprie fabbriche. Questo ovviamente nel rispetto delle direttive dei governi dei singoli paesi in cui i propri siti produttivi si trovano. Salvo improvvisi peggioramenti dell’epidemia di coronavirus, intorno alla metà del prossimo mese di aprile le fabbriche di Fiat e Ferrari dovrebbero riaprire i battenti.