Facebook: video virus su Messenger, cosa fare e come difendersi

Matteo Novelli

26 Giugno 2019 - 12:51

condividi

Su Facebook Messenger torna il video “Sei tu?”, che in realtà nasconde un virus molto pericoloso. Ecco cosa fare e come difendere il proprio profilo.

Facebook: video virus su Messenger, cosa fare e come difendersi

Torna su Facebook il virus “Sei tu?” diffuso attraverso un video su Messenger che mette a rischio la sicurezza degli utenti contattati. Non è la prima volta che gli iscritti al social bianco e blu, e alla popolare app di messaggistica istantanea, affrontano tale minaccia ma in molti potrebbero cadere nel tranello, aprendo il video in questione. Sapere cosa fare e come difendersi può aiutare ad arginare il problema e a prevenire la diffusione di un virus che, periodicamente, torna a infestare e a tormentare gli utenti di Facebook.

Data la popolarità del social network di Mark Zuckerberg, la diffusione del virus “Sei Tu” tramite video su Messenger espone anche gli utenti più previdenti a un notevole fattore di rischio, che potrebbero facilmente essere ingannati.

Basta aprire per sbaglio il falso video per essere infettati dal virus: ecco come riconoscerlo e quali sono i rischi.

Facebook: il video Sei Tu su Messenger è un virus

La modalità di diffusione del virus è abbastanza elementare, talmente semplice che chiunque può facilmente cascarci. Si riceve via Messenger un messaggio con allegato quello che all’apparenza appare come un video, correlato da apposito link.

La prima cosa da fare è non cliccare sul video: facendo questo lo stesso messaggio verrà inviato in automatico a tutti gli amici del vostro profilo, innescando un pericolo meccanismo a catena di Sant’Antonio.

Il messaggio arriva proprio in questo modo ed è proprio questo a rendere insidiosa e abile l’hacking: provvedete ad avvisare il malcapitato profilo infetto dell’accaduto, magari all’infuori di Facebook attraverso altre app, ed eliminate immediatamente il messaggio (oppure ignoratelo).

Il testo potrebbe variare tipo da inglese a italiano, il link viene accompagnato da un alto numero di visualizzazioni e un video oscurato. Insomma, tutti gli ingredienti necessari per suscitare la curiosità degli utenti (portandoli a cliccare sul link).

Alcuni screen che mostrano il messaggio contenente il virus diffuso via Messenger

Messenger: virus video “Sei tu?”, come difendersi

Non è tutto: secondo quanto segnalato da diversi utenti il link allegato condurrebbe a una piattaforma di servizi in abbonamento, con richiesta quasi immediata dei vostri dati personali (da non fornire nel modo più assoluto).

La miglior forma di difesa da questo tipo di messaggi, ce ne sono vari simili che cambiano qualche dettaglio e modalità, è non cliccare mai sul link allegato: meglio tenere a freno la propria curiosità che verrebbe ripagata solo da un fastidioso virus. Se per caso siete caduti nel tranello, quello che potete fare per arginare la minaccia è avvisare i vostri amici, magari attraverso un post su Facebook o via Messenger, del pericolo meccanismo a catena e provvedete a reimpostare la vostra password applicando l’autenticazione a due fattori.

Attenzione anche al consenso dato ad app esterne per l’uso di Facebook, spesso concesso fin troppo alla leggera: virus di questo tipo viaggiano spesso attraverso le porte lasciate aperte dagli stessi inconsapevoli utenti.

Ti potrebbe interessare Come cancellarsi da Facebook senza perdere foto e dati

Argomenti

# Virus