Esenzione bollo auto ibride ed elettriche: le agevolazioni regione per regione

Le auto ibride ed elettriche sono esentate dal pagamento del bollo: le agevolazioni sono su base regionale, quindi vediamo dove e come funziona.

Esenzione bollo auto ibride ed elettriche: le agevolazioni regione per regione

Il bollo auto è obbligatorio per tutti, ma per i proprietari delle auto meno inquinanti ci sono delle agevolazioni che su base regionale vengono utilizzate come incentivo all’acquisto.

L’esenzione del bollo riguarda le auto ibride ed elettriche, che in Italia stanno iniziando ora a farsi strada sul mercato. I consumatori sono attirati dal risparmio e dalla possibilità di muoversi inquinando meno, e fare a meno della tassa di possesso sempre più onerosa è un punto in più verso la mobilità a basse emissioni.

Le auto ibride inoltre consentono ai più sportivi di aggirare l’onere del Superbollo, poiché fanno crescere la potenza complessiva del motore grazie alle unità elettriche, mentre per la tassa contano solo i kW del motore termico.

Bollo auto ibride ed elettriche, le esenzioni

L’esenzione del bollo è a discrezione delle amministrazioni regionali, dal momento che la tassa è stata regionalizzata nel 1999. Al momento sono dieci le regioni che hanno disposto delle agevolazioni per le macchine ibride, più le due province autonome.

Campania
Dal 2014, i proprietari di auto ibride (benzina-elettrica o benzina-idrogeno) immatricolate per la prima volta sono esentati dal pagamento della tassa per i primi tre anni.
Emilia Romagna
Dal 2016, i veicoli ad alimentazione ibrida benzina-elettrica, gasolio-elettrica, o benzina-idrogeno, immatricolati per la prima volta dal 1° gennaio 2016 sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica per il primo periodo fisso e per le due annualità successive.
Lazio
Dal 2014, chi acquista veicoli ibridi nuovi a benzina ed elettrico o a benzina ed idrogeno, è esentato al pagamento del bollo per tre annualità dall’immatricolazione.
Liguria
Più fortunati i possessori di ibride in questa regione: dal 2016, l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per le auto benzina-elettriche, benzina-idrogeno e gasolio-elettriche è estesa al primo bollo e alle successive quattro annualità.
Lombardia
Meno fortunati i possessori di auto ibride in Lombardia: i veicoli con alimentazione ibrida (benzina-elettrico e gasolio-elettrico), purché di tipo plug-in, ovvero con possibilità di ricaricare la batteria presso le colonnine, immatricolati dall’1/1/2015 al 31/12/2017, dispongono di uno sconto del 50% per tre anni d’imposta.
Marche
Addirittura meglio che in Liguria. Dal 1° gennaio 2017, i proprietari di nuovi autoveicoli immatricolati nel corso dell’anno 2017, sono esentati dal pagamento del bollo per il primo periodo fisso e per le cinque annualità successive.
Puglia
Come le Marche anche la Regione Puglia ha disposto l’esenzione temporanea per il primo periodo fisso e per le cinque annualità successive, anche per i veicoli nuovi appartenenti alle categorie M1 ed N1 immatricolati dal 1° gennaio 2014 con alimentazione ibrida benzina-elettrica e diesel-elettrica.
Umbria
L’esenzione vale per il primo bollo e per le successive due annualità per tutti i veicoli ibridi a benzina-elettrico e a gasolio-elettrico immatricolati nel 2016 e nel 2017.
Valle d’Aosta
L’esenzione dal pagamento della tassa auto per le autovetture (categoria M1) e per gli autocarri con massa massima fino a 3,5 tonnellate (categoria N1) con propulsione ibrida termico-elettrica e per quelli con propulsione ad idrogeno immatricolati dal 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2019 comprende il primo bollo e le quattro annualità successive.
Veneto
In Veneto dal 2014 sono esentate per tre annualità le auto ibride benzina-elettriche e diesel-elettriche e quelle benzina-idrogeno.
Provincia di Bolzano
I veicoli ibridi immatricolati nuovi in provincia di Bolzano, con alimentazione a benzina ed elettrica o diesel ed elettrica o a idrogeno, gas metano, Gpl, sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica per i primi tre anni dall’immatricolazione. Le auto elettriche e termiche sono esenti per cinque anni alimentazione purché non superino 30 grammi al chilometro di Co2.
Provincia di Trento
La Provincia di Trento ha esteso a un quinquennio a partire dal mese di immatricolazione l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per i veicoli a metano-benzina, Gpl-benzina, elettrico-benzina.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Auto Ibride

Argomenti:

Bollo auto Auto Ibride

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.