Enel: da Cda via libera a collocamento del 17% di Endesa. Ecco le prossime tappe

Marta Panicucci

05/11/2014

05/11/2014 - 08:42

condividi

Il Cda Enel ha dato il via libera per il collocamento del 17% di Endesa, la più grande società elettrica spagnola controllata al 92% dal gruppo italiano. L’operazione partirà il 7 novembre.

Enel: da Cda via libera a collocamento del 17% di Endesa. Ecco le prossime tappe

Si è tenuto ieri, sotto la presidenza di Patrizia Grieco, il consiglio di amministrazione Enel chiamato a decidere sull’ipotesi di collocamento per una parte del capitale di Endesa. Il Cda ha deliberato il via libera all’operazione che partirà venerdì 7 novembre. Enel tramite la controllata Enel Energy Europe S.L. metterà sul mercato il 17% del capitale sociale di Endesa, la più grande società elettrica in Spagna.

Qualche giorno fa, l’amministratore delegato Francesco Starace, aveva dichiarato: «stiamo per decidere cosa fare con la proprietà di Endesa. Possediamo il 92%, è un numero troppo elevato ai fini del controllo ed è troppo poco sul fronte della liquidità del titolo. Dovremo decidere nel giro di pochi giorni cosa pensiamo di fare da questo punto di vista». La decisione di mettere sul mercato il 17% di Endesa infatti, rientra nel progetto di riassetto aziendale per la società iberica; e inoltre, permette ad Enel di valorizzare la partecipazione posseduta da EEE in Endesa e superare l’attuale situazione di limitata liquidità del titolo Endesa.

Cda e comunicato
Al termine del cda, chiusosi nella tarda serata di ieri, i vertici Enel hanno diffuso un comunicato che annuncia il via libera al collocamento del 17% di Endesa: «il Consiglio di Amministrazione di Enel S.p.A. (»Enel«), riunitosi ieri sotto la presidenza di Patrizia Grieco, ha deliberato l’avvio del collocamento sul mercato di una quota del capitale sociale di Endesa S.A. (»Endesa«) da parte della controllata Enel Energy Europe S.L. (»EEE«), la quale possiede attualmente il 92,06% del capitale di Endesa. L’ammontare iniziale oggetto di offerta sarà pari al 17% del capitale sociale di Endesa, potendo raggiungere un massimo del 22%, inclusa in ogni caso l’opzione greenshoe. Questa opzione prevede per i Joint Global Coordinators la possibilità di acquistare un massimo del 15% del numero di azioni oggetto dell’offerta, al fine di stabilizzare le quotazioni del titolo Endesa».

Le tappe del collocamento
Le condizioni tecniche del collocamento sono illustrate nel prospetto informativo al momento allo studio dell’autorità spagnola che vigila sul mercato; in seguito all’approvazione sarà reso pubblico. Secondo il piano di marcia comunque il collocamento di Endesa dovrebbe partire venerdì 7 novembre.

Secondo quanto riportato dal comunicato Enel, il collocamento di Endesa dovrebbe articolarsi in più tappe:

  • un’offerta pubblica di vendita in Spagna rivolta agli investitori retail;
  • un’offerta rivolta ad investitori istituzionali spagnoli e internazionali.
  • È inoltre previsto che, nell’ambito dell’offerta, EEE ed Endesa si impegnino, rispettivamente, a non vendere e a non emettere azioni Endesa per un periodo di 180 giorni successivi alla data di pagamento.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# Spagna
# Italia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.