Elezioni 2016: quando ci saranno le prossime?

Laura Botti

27/01/2016

27/01/2016 - 11:44

condividi

Elezioni 2016: tra aprile e giugno si terranno le amministrative in numerosi comuni italiani tra cui Milano, Roma e Napoli. L’8 novembre si voterà invece il Presidente degli Usa. Ecco tutte le informazioni su date e candidati.

Elezioni 2016: quando ci saranno le prossime?

Elezioni 2016: quali elezioni sono in programma quest’anno? Le prossime elezioni politiche, se il governo Renzi concluderà il suo mandato quinquennale, si svolgeranno nel 2018.

Nel frattempo quest’anno, tra metà aprile e metà giugno, si voterà per il rinnovo dell’amministrazione comunale in 1.285 comuni d’Italia: tra questi ci sono anche importanti capoluoghi di regione come Milano, Trieste, Bologna, Cagliari, Napoli e Torino.

A Milano c’è tensione in vista delle elezioni primarie PD del 6 e 7 febbraio, a Roma per il momento sono Alfio Marchini (lista civica), Stefano Fassina (Sinistra Italiana) e Roberto Giachetti (PD) i candidati al ruolo di primo cittadino mentre a Napoli il partito democratico sta ancora cercando lo sfidante di Bassolino.

Negli Stati Uniti invece l’8 novembre verrà eletto il quarantacinquesimo Presidente che andrà a sostituire Barack Obama. Sono intanto scesi in campo i tre candidati del Partito Democratico, Clinton, O’Malley e Sanders, e numerosi candidati del Partito Repubblicano. Chi vincerà le elezioni?

Elezioni 2016: amministrative Milano, Roma, Napoli

Alle primarie PD di Milano, che si svolgeranno il 6 e 7 febbraio, si presenteranno 4 candidati: l’ex commissario di Expo Giuseppe Sala, sostenuto dal presidente del Consiglio Renzi, l’attuale assessore al Welfare della Giunta Pisapia Pierfrancesco Majorino, il vice-sindaco di Milano Francesca Balzani e il direttore della UISP Antonio Iannetta.

Nel frattempo il centrodestra fatica a scegliere un possibile candidato sindaco. Tra i nomi in ballo ci sono l’ex ministro dei Trasporti Maurizio Lupi e il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti sebbene si sia parlato a lungo anche della possibilità che scendesse in campo il leader della Lega Matteo Salvini. Ancora è tutto in sospeso, staremo a vedere.

La situazione capitolina è quella più tesa dopo le dimissioni, qualche mese fa, del sindaco Ignazio Marino. Gli aspiranti candidati alla poltrona di primo cittadino di Roma, che dovrebbe essere eletto il 12 giugno, sono Marcello De Vito o Virginia Raggi per il Movimento 5 Stelle e Giorgia Meloni o Francesco Storace come esponenti del centrodestra. Già confermati invece l’ex radicale Roberto Giachetti per il PD, Alfio Marchini con la sua lista civica e Stefano Fassina con la Sinistra Italiana.

La situazione è invece ancora piuttosto confusa a Napoli dove al momento si è presentata la coalizione di centrodestra, che appoggia Gianni Lettieri e la lista civica di Luigi De Magistris, attuale sindaco del capoluogo campano. Il M5S deve invece ancora far sapere ai cittadini il nome del proprio candidato mentre il Pd partenopeo è alla ricerca di uno sfidante da opporre a Antonio Bassolino alle primarie del 6 marzo.

Elezioni 2016: presidenziali USA

Gli Stati Uniti sono in piena campagna elettorale. L’8 novembre 2016 gli americani saranno chiamati a votare il loro quarantacinquesimo Presidente che andrà a sostituire Barack Obama, non più eleggibile dopo due mandati. Come previsto dalla Legge, ogni cittadino degli Stati Uniti, residente nel Paese da almeno 14 anni e con un’età pari o superiore ai 35 anni, potrà accedere alla carica presidenziale.

La Costituzione statunitense prevede che il Presidente venga eletto dal Collegio elettorale, l’organo formato da 538 grandi elettori scelti, ogni quattro anno, dagli Stati della Federazione. Ogni Stato federato elegge un numero di delegati pari ai rappresentanti dello stesso stato al Congresso.

I candidati alla presidenza vengono invece eletti tramite delle primarie semidirette. Anche in questo caso i cittadini eleggeranno dei delegati che voteranno il candidato ufficiale del partito alla presidenza. Quest’anno le convention nazionali si terranno per i Democratici dal 25 al 28 luglio mentre per i Repubblicani dal 18 al 21 luglio.

I candidati alla presidenza del Partito Democratico sono tre: la favorita, Hillary Clinton, già Segretario di Stato dal 2009 al 2013, Martin O’Malley, attuale governatore del Maryland e Bernie Sanders, senatore del Vermont dal 2007.

I candidati dal Partito Repubblicano sono invece numerosi:

  • Jeb Bush, ex governatore della Florida, Ben Carson, direttore del reparto di neurochirurgia pediatrica del Johns Hopkins Hospital fino al 2013;
  • Chris Christie, governatore del New Jersey dal 2010;
  • Ted Cruz, senatore del Texas dal 2013;
  • Carly Fiorina, CEO di Hewlett-Packard dal 1999 al 2005;
  • Jim Gilmore, governatore della Virginia dal fino all 2002, Mike Huckabee, ex governatore dell’Arkansas;
  • John Kasich, attuale governatore dell’Ohio, Rand Paul, senatore del Kentucky dal 2011;
  • Marco Rubio, senatore della Florida dal 2011;
  • Rick Santorum, senatore dalla Pennsylvania fino al 2007;
  • Donald Trump, imprenditore proprietario e presidente della Trump Organization.

Argomenti

Iscriviti a Money.it