Ecobonus più sisma bonus: importi e soggetti ammessi alla cessione del credito d’impresa

Cessione del credito d’impresa anche per la detrazione ecobonus più sisma bonus. Importi e soggetti beneficiari nella risposta n. 109 dell’Agenzia delle Entrate.

Ecobonus più sisma bonus: importi e soggetti ammessi alla cessione del credito d'impresa

La cessione del credito d’impresa è ammessa anche per le detrazioni corrispondenti all’ecobonus più sisma bonus, con l’applicazione delle medesime regole previste per ciascun bonus preso singolarmente.

A stabilirlo l’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello numero 109 del 18 aprile 2019 (in allegato). La decisione prende spunto dal quesito posto da una società intenzionata a cedere il credito di acquisto dal condominio ai soci artigiani impiegati nell’impresa subappaltatrice.

Nel rispondere al quesito, l’Agenzia coglie l’occasione per enunciare regole e ipotesi in cui la cessione del credito d’impresa è possibile. Andiamo a vedere nello specifico il contenuto dell’interpello.

Ecobonus più sisma bonus: l’Agenzia delle Entrate ammette la cessione del credito

Chi provvede al miglioramento del rischio sismico e al risparmio energetico può beneficiare di una detrazione pari all’80% o all’85% delle spese sostenute, entro il tetto massimo di 136.000 euro per ogni singola unità immobiliare.

Questa agevolazione è stata prevista, a partire dal 2018, dall’econobonus più sisma bonus che stabiliscono incentivi fiscali ai lavoratori che effettuano interventi migliorativi in abitazioni situate in zone a rischio sismico 1, 2, 3.

Nella risposta ad interpello numero 109, l’Agenzia delle Entrate afferma che per l’ecobonus più sisma bonus è necessario fare riferimento alle circolari n. 11/E del 18 maggio 2018 e 17/E del 23 luglio 2018.

Agenzia delle Entrate, risposta n. 109, 18/04/2019
Clicca qui per aprire il pdf

Cessione del credito ecobonus più sisma bonus, a quali soggetti si applica?

L’Agenzia delle Entrate nell’ammettere la cessione del credito d’impresa corrispondente ad ecobonus più sisma bonus, precisa che la detrazione può essere effettuata nei confronti dei soggetti seguenti:

  • fornitori dei beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi agevolabili;
  • altri soggetti privati, per tali intendendosi, oltre alle persone fisiche, anche i soggetti che esercitano attività di lavoro autonomo o d’impresa, anche in forma associata (società ed enti);
  • banche e intermediari finanziari nelle sole ipotesi di cessione del credito effettuate dai soggetti che ricadono nella no tax area.

Ecobonus più sisma bonus, cessione del credito anche per i subappaltatori

Qualora il fornitore dovesse avvalersi di un impresa in subappalto per eseguire il lavoro di adeguamento antisismico o risparmio energetico, i subappaltatori sono da considerarsi come soggetti collegati all’intervento che dà origine alla detrazione, dunque hanno diritto alla cessione del credito. Lo stesso vale anche per il fornitore dei materiali necessari ad eseguire l’opera.

Quindi la società può cedere a sua volta il credito d’imposta, nel limite di una sola volta, anche in favore dei soci che sono impiegati nell’impresa edile appaltatrice che si è occupata dei lavori.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Detrazioni fiscali

Argomenti:

Detrazioni fiscali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.