Disney+: come dividere l’abbonamento (e pagare meno)

Matteo Novelli

05/03/2020

16/06/2021 - 17:10

condividi

Come dividere l’abbonamento a Disney+: ecco quanto costa, quanti profili creare e come suddividere il prezzo mensile e annuale del servizio streaming. Pagare meno, come su Netflix, è possibile.

Disney+: come dividere l'abbonamento (e pagare meno)

Disney+ è arrivato: il servizio in streaming di casa Disney, simile a Netflix e Amazon Prime Video, divide i costi a scelta tra un abbonamento mensile e un annuale. Come per altri servizi streaming, si può ridurre il prezzo di Disney Plus e pagare meno, tant’è che in molti si chiedono: è possibile dividere l’abbonamento a Disney+? E con quanti utenti?

La risposta è sì, anche Disney+ permette di dividere i costi con diversi profili, pur mantenendo il prezzo iniziale. Dividere Disney+, a seconda del numero degli utenti, permetterà di diminuire i costi iniziali e di accedere al catalogo contenente film e serie TV in streaming, tra cui figurano i cartoni animati classici Disney e anche i Simpson (a seguito della fusione con 20th Century Fox) consentendo l’accesso al servizio per pochi euro al mese.

Ecco come dividere Disney+ e come attivare un abbonamento condiviso tra più utenti.

Come dividere l’abbonamento a Disney+: numero profili e dispositivi connessi

Si può dividere Disney+? Certo, così come indicato dai termini e condizioni del servizio e in maniera simile a Netflix.

Con Disney Plus si possono creare fino a 7 profili utenti diversi: ognuno di questi potrà avere quindi un accesso separato al catalogo Disney+ e godrà della propria lista di contenuti da guardare, o in corso, con la propria watchlist di film e serie TV salvati da guardare successivamente.

Sette profili implicano quindi la possibilità di dividere i costi dell’abbonamento fino a sette persone diverse, tra amici e parenti.

Attenzione però al numero di dispositivi che possono essere connessi contemporaneamente, fattore determinante anche per servizi analoghi come Netflix e Amazon Prime Video.

Disney+ permette infatti di connettere fino a 4 schermi contemporaneamente, che siano quindi display di TV, smartphone, tablet ecc. Se si prova ad accedere in più di 5 persone contemporaneamente, il servizio risulta non disponibile per l’“ultimo della fila” che dovrà attendere che qualcun’altro si disconnetta dal proprio schermo (interrompendo la visione).

Disney+: quanto costa l’abbonamento condiviso

Niente di insormontabile: la pratica degli schermi attivi in contemporanea può essere facilmente aggirata scegliendo di limitare il costo dell’abbonamento a una divisione limitata a quattro profili.

Sottolineiamo che connettersi tutti contemporaneamente non è così comune e questo dettaglio può essere facilmente aggirato.

Facendo un rapido calcolo basato sugli attuali prezzi di Disney+, dividere un abbonamento per 4 persone avrebbe i seguenti costi:

  • iscrizione annuale di 69,99 euro diviso 4 - 17,49 euro;
  • iscrizione mensile di 6,99 euro diviso 4 - 1,74 euro.

Se si sceglie invece di optare sulla suddivisione massima degli account, sette profili, si arriva a questi costi:

  • iscrizione annuale di 69,99 euro diviso 7 - 9,98 euro;
  • iscrizione mensile di 6,99 euro diviso 4 - 0,99 centesimi di euro.

Costi a dir poco vantaggiosi, l’abbonamento mensile può arrivare a costare meno di un caffè, e che dipendono da quanti amici, parenti e colleghi riuscirete a coinvolgere nella stessa iscrizione.

Argomenti

# App
# TV

Iscriviti a Money.it