Quanto guadagna Maradona? Stipendio e incassi del Pibe pronto a fare causa a Sorrentino

15 luglio 2020 - 16:07 |
15 luglio 2020 - 16:08 |

Diego Armando Maradona sembrerebbe essere pronto a fare causa a Paolo Sorrentino per l’ultimo film del regista: lo stipendio e i guadagni dell’argentino attualmente allenatore del Gimnasia La Plata.

Quanto guadagna Maradona? Stipendio e incassi del Pibe pronto a fare causa a Sorrentino

Diego Armando Maradona sarebbe pronto a fare causa a Paolo Sorrentino. Può sembrare paradossale vista la venerazione del regista partenopeo nei confronti dell’ex calciatore, ma a dare la notizia è stato proprio l’avvocato dell’ex fuoriclasse del Napoli.

Al centro della controversia ci sarebbe È stata la mano di Dio, il nuovo film di Sorrentino ambientato proprio a Napoli dove è evidente, visto il titolo, il riferimento a Maradona da sempre idolo del cineasta.

Stando all’avvocato Matias Morla, l’argentino non avrebbe concesso alcuna autorizzazione per l’utilizzo della propria immagine, che sarebbe di conseguenza stata sfruttata senza permesso da Paolo Sorrentino.

Aspettando di capire come andrà a finire questa vicenda, possiamo dare uno sguardo a quelli che sono stati gli stipendi passati e i guadagni di Diego Armando Maradona.

Diego Armando Maradona: stipendio e guadagni

Diego Armando Maradona è stato probabilmente il calciatore più forte di tutti i tempi. Non soltanto per il palmares di tutto rispetto, due Scudetti e una Coppa Uefa con il Napoli oltre al Mondiale del 1986 vinto con l’Argentina, ma per quanto fatto vedere in campo nonostante uno stile di vita non proprio da atleta.

Resta il fatto che il Pibe de Oro a quasi sessant’anni è praticamente un’icona, il simbolo del riuscire a essere genio e sregolatezza al tempo stesso, capace però di far innamorare sportivamente parlando milioni di tifosi in tutto il mondo.

Quando nell’estate del 1984 il Napoli lo prese dal Barcellona per la considerevole cifra di 13,5 miliardi di lire, Maradona firmò un contratto da 1,5 miliardi di lire a stagione oltre ai premi e al 25% degli incassi.

Ingenti guadagni però entravano nelle tasche del numero dieci anche dai contratti di sponsor, tanto che nel 1987 La Repubblica stimava per lui dei guadagni annui pari a 4,5 miliardi di lire, ma proprio a causa della mancata dichiarazione di quanto incassato grazie ai suoi diritti di immagine che il campione è finito nel mirino del fisco italiano.

Nel 2009 si era stimato che il debito di Maradona verso il fisco fosse di 37 milioni di euro, di cui 24 milioni di interessi, frutto di una evasione risalente al periodo compreso tra il 1984 e il 1991. Negli anni è quindi andata avanti una sorta di guerra tra pignoramenti e divieti di mettere piede in Italia.

Dopo il suo ritiro dal calcio giocato, quando è diventato allenatore dell’Argentina tra il 2008 e il 2010 per il ruolo di ct ha percepito uno stipendio pari a 72.000 euro netti al mese, il doppio del suo predecessore Alfio Basile.

Quando nel 2011 è volato negli Emirati Arabi per allenare il Dubai Al Wasl, per l’ex attaccante si è parlato di uno stipendio stimato in 4,5 milioni di dollari a stagione, compreso un jet privato, con la sua avventura che però è durata solo un anno.

In occasione dei Mondiali in Russia del 2018, in qualità di testimonial della propria nazionale ha incassato 11.500 euro dalla Fifa per ogni partita disputata dall’Argentina, incontri dove le telecamere non mancavano mai di inquadrarlo.

Tra lauti incassi ma anche tanti soldi sperperati, al maggio 2020 per il sito celebritynetworth Diego Armando Maradona è stato accreditato di un patrimonio netto di 100.000 dollari.

Dopo aver girovagato nelle panchine di un po’ tutto il mondo, attualmente Diego Armando Maradona è allenatore del Gimnasia La Plata: in questa crisi dovuta al coronavirus che ha colpito duramente anche l’Argentina, ha dichiarato di essere pronto a tagliarsi lo stipendio pur di evitare una sforbiciata ai suoi giocatori e allo staff.

Argomenti:

Stipendio Calcio Napoli

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories