Dai contratti alle competenze: ecco come l’intelligenza artificiale generativa cambierà il mondo del lavoro

Michele Kettmajer

14 Gennaio 2024 - 07:00

condividi

Morgan Stanley Research ha esaminato le conseguenze immediate dell’IA, giungendo alla conclusione che oltre il 40% delle professioni potrebbe risentire dell’impiego dell’IA generativa nei prossimi tre anni.

Dai contratti alle competenze: ecco come l’intelligenza artificiale generativa cambierà il mondo del lavoro

Le tecnologie rivoluzionarie hanno la capacità di generare nuove attività economiche e professioni del tutto inedite stravolgendo il mercato del lavoro.

Questo sta succedendo con ChatGPT e Dall-E di Open AI, Bard di Google e molti altri; delle intelligenze artificiali generative che stiamo iniziando a usare nel lavoro e nelle scuole.
L’Intelligenza Artificiale Generativa è un tipo avanzato di IA che può creare contenuti nuovi e originali, come testi, immagini e musica, imitando la creatività umana. Questa tecnologia sta rivoluzionando il mondo del lavoro, con potenziali impatti significativi su diversi settori. Si prevede che l’IA generativa potenzi e automatizzi ruoli e compiti, da quelli creativi a quelli amministrativi, cambiando radicalmente il modo in cui le aziende operano. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO